Aston Martin dice che è pronto per la mobilità autonoma condivisa

Aston Martin

Aston Martin e Lagonda sono preparati alla possibilità di condivisione di veicoli autonomi come mezzo di trasporto preferito in città, secondo il suo direttore pianificazione officer Nikki Rimmington che crede che i modelli della futura line-up garantiranno alla società inglese una posizione unica per offrire soluzioni innovative. Parlando all’evento Driving the Future a Londra, Rimmington ha sottolineato la sua convinzione che gli impatti combinati di una maggiore urbanizzazione, una popolazione più mobile ma invecchiata, un bacino crescente di millennial e il crescente potere d’acquisto delle donne cambieranno drasticamente la base di clienti per Aston Martin e Lagonda in futuro.

Sottolineando le mutevoli esigenze dei clienti nelle città – dove si prevede che il 70% della popolazione mondiale vivrà entro il 2050 – ha affermato: “Rappresenta sia una sfida che una opportunità, ma io credo che il nostro futuro modello di line-up ci permetterà di reagire a queste novità”, ha detto Rimmington. “Se si pensa alla guida autonoma, si aprono tante possibilità.”

“Ma potremmo anche considerare le opportunità in relazione all’uso condiviso di automobili. Gli atteggiamenti stanno cambiando: per alcuni, possedere un’auto che rimane ferma e perde valore per la maggior parte del tempo è meno desiderabile. In un ambiente urbano più trafficato di oggi, ad esempio per gli hotel di fascia alta o le aziende potrebbe essere utile disporre di flotte di automobili autonome di alto livello. Quei veicoli potrebbero ancora essere enormemente personalizzati per i marchi che rappresentano e quindi Aston Martin potrebbe avere un ruolo importante da giocare.”

L'autore

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Laureato alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
Potresti essere interessato a:
Aston Martin

Ian Callum fa rivivere l'Aston Martin Vanquish per il progetto di debutto

Aston Martin

L'Aston Martin DB5 del 1965 di James Bond venduta per oltre 6,3 milioni

Aston Martin

Aston Martin: l'hypercar Valhalla debutta a Monterey

Aston Martin

Aston Martin riduce le previsioni di vendita

Lascia un commento