L’auto sportiva elettrica che Hyundai sta sviluppando in collaborazione con Rimac sarà un “game-changer” per la casa automobilistica sudcoreana e influenzerà il modo in cui crea auto, ha dichiarato il capo del design europeo di Hyundai, Thomas Beurkle. La società coreana ha annunciato martedì che sta investendo 80 milioni di euro per prendere una partecipazione segreta nello sviluppatore di auto sportive croate Rimac.

Due modelli deriveranno dall’investimento: un’auto sportiva per la divisione alte prestazioni N di Hyundai e un’auto a celle a combustibile, probabilmente per Kia. La nuova vettura sportiva sarà un punto di riferimento che “influenzerà il pensiero nei team di progettazione e di marketing”, ha dichiarato Beurkle in un evento stampa che in UK. “Si potrebbe dire che questa auto sarà uno strumento di marketing all’esterno, ma è anche un punto di svolta all’interno”, ha detto.

“Dobbiamo parlare alle persone che vogliono essere tecnologicamente avanzate, ma che nello stesso tempo cercano qualcosa che possa soddisfare il proprio gusto e stile e anche di essere meno convenzionali”, ha detto. “Sarà una vera sfida per il reparto design lavorare su questo.”

Beurkle ha detto che non sono state prese decisioni riguardo a quale dei centri di design Hyundai a livello globale avrebbero progettato l’auto, sebbene abbia sottolineato che tradizionalmente i loro studi in Europa, Corea e Stati Uniti competono per il design per i nuovi modelli. Hyundai prevede di offrire 44 modelli elettrificati entro il 2025, con un fatturato annuo di circa 1,67 milioni di unità. Kia mira ad avere 19 veicoli elettrificati nella sua gamma entro il 2022, comprendente sei auto completamente elettriche, sei ibridi plug-in, sei ibridi completi e un veicolo a celle a combustibile.