Hyundai e Kia

Hyundai e Kia dopo un 2018 non di certo esaltante a causa della guerra dei dazi tra USA e Cina puntano ad una crescita moderata nel 2019.  L’obiettivo “prudente” che il gruppo coreano ha annunciato è quello di vendere 7,6 milioni di veicoli nel 2019, un aumento del 3% rispetto ai 7,4 milioni di veicoli venduti lo scorso anno. Le vendite del 2018 non hanno raggiunto l’obiettivo del gruppo di 7,55 milioni di veicoli. Hyundai e Kia hanno venduto 7,25 milioni di veicoli nel 2017.

“Le incertezze commerciali aumentano man mano che l’economia globale continua a vacillare. I muri di protezionismo sono stati costruiti in tutto il mondo”, ha detto Chung, 48 anni numero uno della società sud coreana a centinaia di impiegati nel quartier generale del gruppo nel suo primo discorso del nuovo anno. “Internamente, affrontiamo compiti impegnativi come la stabilizzazione delle attività nei principali mercati come gli Stati Uniti e la Cina, migliorando contemporaneamente la nostra capacità di reazione alla crescita futura”, ha affermato Chung.

Il gruppo ha detto che avrebbe lanciato 13 modelli nuovi o ridisegnati nel 2019, tra cui un crossover premium Genesis e la berlina Sonata. “Hyundai lancerà nuovi modelli, ma anche i concorrenti lo faranno, rendendo difficile per Hyundai aumentare le quote nei mercati fiacchi di Cina, Stati Uniti ed Europa”, ha affermato Sean Kim, analista di Dongbu Securities. Chung ha detto che Hyundai lancerà un servizio di taxi autonomi in Corea del Sud entro il 2021 ed espanderà le partnership con i principali attori in quella zona.