Hyundai Motor Group e i suoi fornitori prevedono di spendere 7.6 trilioni di won ($ 6,7 miliardi) fino al 2030 per aumentare la produzione di celle a combustibile di oltre 200 volte, in quanto il gruppo sud coreano punta a diventare un attore chiave nella tecnologia dei veicoli di nuova energia. Il quinto più grande gruppo automobilistico del mondo ha annunciato che aumenterà la capacità produttiva annua dei sistemi a celle a combustibile fino a 700.000 unità dalle 3 mila di adesso e creerà 51.000 posti di lavoro nel prossimo 12 anni.

La proposta di spesa ribadisce la fiducia di Hyundai nel futuro di una tecnologia che è stata derisa come “incredibilmente stupida” da Elon Musk, amministratore delegato di Tesla Inc., che produce auto a batteria. La tecnologia delle celle a combustibile, che è stata sostenuta da Toyota Motor Corp. come alternativa ai tradizionali motori a combustione interna, coinvolge veicoli alimentati a idrogeno che emettono solo vapore acqueo. Hyundai ha il sostegno della Corea del Sud nelle sue scommesse. Il governo prevede di lanciare 4 mila veicoli a celle a combustibile sulla strada il prossimo anno, un aumento di cinque volte, con l’obiettivo di istituire 310 stazioni di idrogeno in Corea del Sud entro il 2022.

La casa automobilistica ha voluto portare i suoi FCEV in Cina ed esplorare le opzioni per utilizzare le auto a idrogeno per un servizio di mobilità, anche se non sono stati ancora annunciati piani specifici.Yundai mira a produrre 500.000 unità per veicoli commerciali e passeggeri alimentati a celle a combustibile, mentre 200.000 unità saranno prodotte per altri settori come droni, navi e materiale rotabile.