Hyundai vuole migliorare la sicurezza dei veicoli attraverso l’analisi degli incidenti con l’AI

Hyundai

Hyundai Motor Company sta collaborando con MDGo, una start-up israeliana specializzata in sistemi di intelligenza artificiale artificiale (AI), per contribuire a formare la prossima generazione di sistemi avanzati di sicurezza dei veicoli. Le due aziende collaboreranno allo sviluppo di servizi connessi che avvicinano più che mai il mondo della salute e dell’auto. L’iniziativa è una parte fondamentale della filosofia di Hyundai Motor di prendersi cura dei propri clienti e contribuisce anche alla sua visione della “mobilità connessa”.

Il sistema di analisi degli infortuni intelligente di MDGo utilizza un elaborato algoritmo di intelligenza artificiale che misura gli attributi applicati ai passeggeri in tempo reale e avvisa i servizi di emergenza e le strutture mediche alle probabili lesioni del conducente a seguito di un incidente stradale. Utilizzando lo spettro dei sensori nell’automobile e nella tecnologia MDGo, Hyundai Motor sarà in grado di inviare ai servizi di emergenza una serie di dati come le informazioni sul livello delle lesioni e l’attivazione del sistema di sicurezza. Fondamentalmente, l’innovazione consentirà ai servizi di emergenza di valutare la scala di risposta richiesta e schierare personale medico adeguatamente qualificato prima di arrivare sulla scena di un incidente.

“MDGo possiede un’eccezionale tecnologia di analisi AI ottimizzata per la sicurezza dei conducenti”, ha affermato Youngcho Chi, Presidente e Chief Innovation Officer di Hyundai Motor Group. “Attraverso questa tecnologia, ci aspettiamo un miglioramento significativo nei servizi medici di emergenza dei veicoli a breve termine, mentre il nostro obiettivo a lungo termine è quello di fornire innovazioni nell’esperienza dei passeggeri di sicurezza dei veicoli che utilizzano nuove tecnologie che consentono il monitoraggio fisico in tempo reale”.

“Siamo entusiasti di collaborare con uno dei principali produttori di automobili al mondo per colmare il divario tra veicolo e medicina”, ha dichiarato Itay Bengad, Chief Executive Officer di MDGo. “Hyundai condivide la nostra visione di fornire servizi salvavita sfruttando il flusso in costante crescita dei dati dei veicoli per migliorare la sicurezza dei passeggeri”. La tecnologia AI di MDGo interpreta i dati sugli incidenti e compila numerose serie di informazioni sugli occupanti e sul veicolo. Entro sette secondi dall’impatto, i servizi di emergenza ricevono un’analisi dettagliata delle potenziali lesioni, comunicate attraverso termini medici.

About author

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Laureato alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
Related posts
Hyundai

La nuovissima Hyundai i10 debutta al salone di Francoforte

Hyundai

Hyundai lancia Bluelink Connected Car Series, raggiungerà tutti i suoi modelli

Hyundai

Hyundai prevede il lancio di 17 veicoli elettrici commerciali entro il 2025

Hyundai

Hyundai rivela uno scooter elettrico in grado di percorrere 20 km

Lascia un commento