Tra i tanti progetti su cui Lamborghini è al lavoro in questi mesi c’è anche il restyling della Lamborghini Huracan che viene anticipato, in queste ore, da un primo teaser del nuovo modello. Il teaser, diffuso tramite l’app Lamborghini riservata ai clienti dell’azienda, ci mostra alcuni dettagli della nuova evoluzione della Huracan confermando che il restyling si concentrerà, in modo particolare, la parte aerodinamica e il frontale. Molte delle novità della nuova Huracan restyling verranno riprese dalla versione Performante.

Lamborghini rinnoverà anche il comparto tecnico della sua Lamborghini Huracan andando ad incrementare la potenza disponibile che viene erogata dal motore V10 5.2 aspirato, naturalmente confermatissimo nel ruolo di cuore del progetto della supercar del marchio italiano. L’upgrade di potenza dovrebbe aggirarsi intorno ai 10 CV portando, quindi, il totale a 620 CV per la Huracan e di 590 CV per la Huracan RWD.

E’ chiaro che gli interventi di miglioramento del motore potrebbero garantire un ulteriore incremento di CV, andando così ad incrementare ancora di più le prestazioni. Con l’aumento di potenza si registreranno anche novità per le sospensioni che dovranno garantire prestazioni adeguate ai CV in più garantiti dal motore.

Le prime indiscrezioni sul restyling della Lamborghini Huracan ci anticipano anche alcune novità per l’interno dell’abitacolo dove si dovrebbe registrare l’introduzione di un display di grandi dimensioni, ispirato alle soluzioni che troviamo sulle supercar di Tesla, che permetterà di eliminare alcuni dei pulsanti fisici collocati nella plancia del modello attuale.

Il restyling della Lamborghini Huracan è uno dei tanti progetti su cui sono al lavoro, in questi mesi, i tecnici di Lamborghini. La casa italiana, infatti, dovrebbe presentare molto presto un’inedita hypercar elettrica che farà da apripista all’arrivo della nuova Aventador, attesa per il 2020. Ulteriori dettagli sui nuovi modelli di casa Lamborghini arriveranno, senza dubbio, nel corso delle prossime settimane con l’avvicinarsi del Salone dell’auto di Ginevra in programma a marzo.