Lamborghini

Lamborghini probabilmente svelerà un altro modello a produzione limitata il prossimo anno che, a quanto pare, comprenderà un sistema ibrido V-12 alimentato da supercondensatori. Road & Track ha riferito giovedì nuovi dettagli sull’ipercar, nome in codice LB48H. Il propulsore ibrido V-12 probabilmente rappresenterà una sorta di anteprima del powertrain del successore di Aventador. L’amministratore delegato dell’azienda, Stefano Domenicali, ha confermato che il motore ibrido farà il suo debutto sia per i successori di Aventador che per quelli di Huracán.

L’auto sarebbe un modello in edizione limitata che costerà circa 3 milioni. A quanto pare la casa automobilistica del Toro avrebbe mostrato il modello ai potenziali acquirenti la scorsa estate e alcuni partecipanti hanno rivelato qualche dettaglio. La supercar dovrebbe disporre di un motore da 838 cavalli con la combinazione del motore V-12 e del sistema ad azionamento elettrico. In particolare, si dice che 789 cavalli provengano dal motore, mentre il propulsore elettrico aggiunga altri 49 CV. Invece di batterie voluminose e pesanti, la supercar potrebbe contenere supercondensatori.

Lamborghini ha presentato in anteprima un’ipercar futuristica chiamata Terzo Millennio lo scorso anno che comprendeva i supercondensatori. Il marchio italiano ha una partnership con il MIT per sviluppare la tecnologia, che può scaricare e recuperare energia allo stesso tempo. La loro funzione e il loro peso ridotto li rendono attraenti per le supercar, dove il peso ridotto è fondamentale. I supercondensatori forniscono molta energia rapidamente, il che è un ottimo modo per aggiungere potenza a una supercar. Non tengono molto la carica, tuttavia, quindi l’auto probabilmente avrà bisogno anche di una batteria per alimentare i supercondensatori.