Una Lamborghini Veneno Roadster venduta per 7,6 milioni di euro

Lamborghini
Lamborghini Veneno Asta - 1

Sono passati ormai parecchi anni dalla presentazione della Lamborghini Veneno Roadster, presentata nel 2006. Si tratta ancora oggi di una delle più estreme e interessanti hypercar della casa di Sant’Agata Bolognese. La vettura venne prodotta in soli nove esemplari, elemento che ha fatto crescere il suo valore verso cifre esagerate e ha reso la Lamborghini Veneno Roadster una vera rarità.

Se avessimo ancora bisogno di una conferma per tali affermazioni, possiamo citare una vendita ad un prezzo pazzesco. Un prezzo mai visto per una Lamborghini. La vettura è stata venduta recentemente ad un’asta Bonhams, a Cheserex in Svizzera, al prezzo folle di 7,6 milioni di euro!

Proviene da una collezione molto nota

La Veneno Roadster del 2014 che ha registrato questo prezzo di vendita da primato, era stimata all’inizio circa 6 milioni di euro. Di particolare c’è la sua colorazione crema oltre che la notorietà del suo ormai ex proprietario. Parliamo infatti di Teodoro Nguema Obiang Mangue, vice presidente della Guinea Equatoriale e figlio del presidente Teodoro Obiang Nguema Mbasogo.

La vettura possiede inoltre delle personalizzazioni specifiche che il discusso vice presidente ha applicato alla sua Lamborghini Veneno Roadster. Sul cofano anteriore e sulle portiere sono presenti infatti le sue iniziali nella sfarzosa colorazione oro. Ciò che ha fatto sicuramente notizia è il fatto che la Lamborghini citata faceva parte di un lotto di pregevoli supercar appartenenti allo stesso proprietario.

Lamborghini Veneno Asta - 2

La Veneno Roadster è stata infatti venduta assieme ad un’Aston Martin One-77, una Bugatti Veyron, una Ferrari LaFerrari e una Koenigsegg One:1. Le vetture erano parte di un sequestro delle attività svizzere per le accuse di riciclaggio, corruzione e mala gestione nei confronti del vice presidente della Guinea Equatoriale.

Ha percorso circa 300 chilometri

La Lamborghini Veneno Roadster venduta per 7,6 milioni di euro da Bonhams è l’esemplare numero 7, delle 9 prodotte a Sant’Agata Bolognese. Colpisce il fatto che ha percorso appena 325 chilometri e possiede persino i pneumatici originali. Per avere un’idea, il record di vendita per una Lamborghini apparteneva ad una Miura SV del 1972 venduta a 2,3 milioni di euro. Una bella differenza.

Dal punto di vista tecnico, la Lamborghini Veneno Roadster sfrutta come base la Aventador dalla quale eredita lo stesso motore da 6.5 litri V12 capace di 750 cavalli, che scaricano la potenza a terra grazie alla trazione integrale. La vettura è priva del tetto e pesa 1.500 chilogrammi, circa 50 kg in più rispetto alla Veneno in configurazione coupé.

La Veneno Roadster accelera da 0 a 100 km/h in appena 2,9 secondi fino ad una velocità massima di 355 km/h. La hypercar nuova costava 3,3 milioni di euro escluse le tasse, valore che quindi saliva a più di 4 milioni di euro compreso d’IVA.

L'autore

Guardo alle sfide del settore automotive con grande attenzione e al motorsport (anche quello minore) con approccio critico, da appassionato. Cerco di trasmettere questo in ciò che scrivo ogni giorno.
    Potresti essere interessato a:
    Lamborghini

    Alla Lamborghini Huracàn sono bastati 5 anni per superare la Gallardo

    Lamborghini

    Lamborghini, ipotesi full electric nel 2025

    Lamborghini

    Una (mitica) Lamborghini LM002 all’asta il 24 ottobre

    Lamborghini

    Lamborghini Sian: la nuova hypercar ibrida non ispirerà l'erede dell'Aventador

    Lascia un commento

    in questo momento ti trovi Offline