Maserati cresce bene nel 2016

Maserati
Maserati

Maserati, celebre brand automobilistico italiano che fa parte del gruppo italo americano Fiat Chrysler cresce bene sul mercato. Grazie alla bellezza di  42.100 unita’ lo scorso anno, la casa automobilistica del Tridente vede crescere le sue immatricolazioni del 30 per cento rispetto al 2015. Si tratta di un ottimo risultato che rappresenta un buon viatico per il raggiungimento dell’obiettivo delle 70 mila immatricolazioni annue che va raggiunto secondo i piani di Sergio Marchionne e soci entro la fine del 2018. Già quest’anno con un Maserati Levante in vendita sin dall’inizio dell’anno la crescita rispetto al 2016 dovrebbe essere ancora più consistente.

A proposito di Maserati Levante gran parte del merito di questo exploit che ha interessato la casa automobilistica italiana lo si deve proprio al primo Suv nella sua storia, un modello che sta raccogliendo ottimi risultati un po’ in tutti i mercati in cui viene proposto, fornendo un numero di immatricolazioni forse addirittura superiore a quelli che erano gli stessi obiettivi preventivati dai dirigenti dell’azienda originaria di Modena. Tra l’altro la crescita di Maserati è abbastanza omogenea un po’ in tutto il mondo. In Europa il marchio di FCA cresce del 37 per cento raccogliendo i migliori risultati proprio in Italia.

Leggi anche: Jeep Compass: chi acquista la nuova auto nell’attesa guiderà Renegade

Maserati Levante: il primo suv nella storia del Tridente sta trainando alla grande le vendite della casa di Fiat Chrysler Automobiles

Leggi anche: Fiat Chrysler: Sergio Marchionne può ritenersi soddisfatto dall’incontro con Trump

Maserati cresce bene anche in Cina dove le immatricolazioni raddoppiano quasi rispetto al 2015. Molto bene anche in Nord America dove la crescita è più contenuta ma comunque interessante essendo pari al 14% in più rispetto a 12 mesi prima. Vedremo dunque se nel 2017, cosi come si augurano i dirigenti di Fiat Chrysler Automobiles ed in primis il numero uno del tridente Reid Bigland, le cose potranno migliorare ulteriormente.

About author

Laureato in Giurisprudenza, appassionati di motori, esperto di tutto quello che riguarda Alfa Romeo.
Related posts
Maserati

Maserati: il prossimo progetto potrebbe essere una sportiva compatta a motore centrale

Maserati

Maserati: confermati dieci nuovi modelli entro il 2023

Maserati

FCA nomina Davide Grasso Chief Operating Officer di Maserati

Alfa RomeoFiatJeepMaserati

FCA: primo semestre negativo in Italia, le vendite calano del 12%