maserati alfieri

Maserati entrerà nel mercato delle auto elettriche a partire dal 2019. La notizia, confermata direttamente dall’amministratore delegato di FCA Sergio Marchionne, rappresenta un passaggio importante del processo di crescita del brand italiano che punta al traguardo delle 70 mila unità vendute all’anno da raggiungere entro il 2018.

Tra due anni, Maserati debutterà nel mercato delle auto elettriche proponendo il suo primo progetto, la nuova Maserati Alfieri, una nuova coupé basata sull’omonima concept car presentata dall’azienda al Salone di Ginevra del 2014 per celebrare i 100 anni di storia del marchio.

La nuova Maserati Alfieri entrerà subito in diretta concorrenza, sia per quanto riguarda il prezzo che per i contenuti, con Tesla ed, in particolare, con la Tesla Model S che, ad oggi, rappresenta il punto di riferimento del mercato premium delle auto a zero emissioni.

Per il momento, il progetto della prima Maserati elettrica è ancora avvolto dal mistero. Nonostante la conferma ufficiale di Marchionne, ad oggi non si conoscono i dettagli dei modelli che arriveranno sul mercato per contrastare Tesla. Ricordiamo che FCA presenterà il nuovo piano industriale nel primo trimestre del 2018 che andrà a svelare gran parte del futuro del gruppo.

Probabilmente, solo in quell’occasione avremo modo di scoprire come si svolgerà il programma di elettrificazione di Maserati e quanti modelli a zero emissioni il Tridente porterà sul mercato nel corso dei prossimi anni. Nel frattempo, in ogni caso, insieme alla prima elettrica Maserati porterà sul mercato anche la prima ibrida.

Dal 2019, infatti, debutterà il nuovo Maserati Levante in versione ibrida, basato sulla stesso sistema della Chrysler Pacifica, la prima ibrida di FCA, in versione aggiornata per garantire ai clienti l’esperienza di guida di una vera Maserati. Dopo il Levante arriveranno varianti ibride anche per Ghibli e Quattroporte. Tutta la gamma del brand italiano sfrutterà, quindi, al massimo le potenzialità dell’elettrico.