Maserati utilizzerà la tecnologia self-driving di BMW

Maserati
Maserati

Maserati sarà il primo dei marchi del gruppo italo americano Fiat Chrysler Automobiles a utilizzare la tecnologia di assistenza alla guida in fase di sviluppo con BMW. Lo ha detto il presidente della società John Elkann in un intervento a Torino in Italia. La tecnologia offrirà funzionalità di guida assistita sulle autostrade, ha detto Elkann a un gruppo industriale lunedì, senza specificare una data per l’impiego di tali tecnologie nei veicoli di Maserati.

La Casa automobilistica del tridente sarà la prima in FCA ad installare le tecnologie per la guida assistita

Fiat Chrysler è entrata a far parte del consorzio di tecnologia self-driving guidato da BMW nel 2017. Ha anche partnership di sviluppo di veicoli autonomi con la partecipazione di Google Waymo e fornitore di auto Aptiv. La marca di auto sportive di lusso Maserati, che ha visto le sue vendite crollare del 32% nei primi tre mesi, ha dovuto far fronte alla mancanza di nuovi prodotti e al forte calo della domanda dalla Cina. Nei prossimi anni però le cose dovrebbero cambiare con l’arrivo di alcuni nuovi modelli tra cui l’attesa sportiva Alfieri che sarà presentata al Salone dell’auto di Ginevra 2020 e un suv compatto che invece sarà prodotto a Cassino accanto ad Alfa Romeo Stelvio.

L'autore

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Laureato alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
Potresti essere interessato a:
Maserati

Maserati: il prossimo progetto potrebbe essere una sportiva compatta a motore centrale

Maserati

Maserati: confermati dieci nuovi modelli entro il 2023

Maserati

FCA nomina Davide Grasso Chief Operating Officer di Maserati

Alfa RomeoFiatJeepMaserati

FCA: primo semestre negativo in Italia, le vendite calano del 12%

Lascia un commento