Tempo di lettura: 1 minuto
Formula 1

Nonostante Williams e McLaren siano due delle scuderie più famose e titolate presenti in Formula 1 le ultime stagioni hanno confermato il declino delle due squadre. Una serie di problemi ha portato i due team a lottare vicino al fondo della griglia nel 2018 quando i loro rivali hanno intensificato i propri sforzi. Brawn, che è uno dei massimi dirigenti della Formula 1, ritiene che a differenza di una squadra che ha vinto tanto come la Mercedes che ha beneficiato di un’enorme stabilità, i rimpasti di personale della McLaren e della Williams negli ultimi anni hanno contribuito a gran parte dei loro problemi.

“La Mercedes ha ancora le stesse persone che ho trovato lì nel 2007 e questo vuol dire più di 10 anni di stabilità per il team”, ha dichiarato Brawn. “Penso che Williams e McLaren, abbiano subito dei cambiamenti e ci sia sempre un po’ di tempo per sistemare le cose, sono grandi squadre con una grande storia, ma sfortunatamente la Formula 1 non ha un grande rispetto per le storie, rispetta solo quello che sta succedendo in pista. Come Formula 1 desideriamo davvero che quei team tornino in una posizione competitiva perché sono grandi team e grandi marchi, ma la Formula 1 non ha pietà. Se non stai facendo un lavoro di prima classe, questo viene dimostrato in ogni week end di gara. Sia ben chiaro i due team hanno la capacità per tornare ad essere competitivi ma è un lavoro difficile”.