Secondo Hamilton, Vettel non è più il numero uno in Ferrari

Motorsport
Vettel Hamilton - 1

Ormai l’argomento di queste ultime settimane è quello legato ai rapporti interni in casa Ferrari. Sappiamo bene che nella conferenza stampa che ha preceduto l’avvio delle operazioni a Suzuka, Vettel ha ammesso i suoi errori e Leclerc ha reso noto il suo punto di vista.

Vettel Hamilton - 3

È chiaro che all’interno di questa vicenda ci sono diversi spettatori, il più autorevole tra questi è sicuramente Lewis Hamilton che si è lasciato andare anche ad una dichiarazione molto chiara: “È una dinamica interessante, perché ovviamente Sebastian era il numero uno e ora chiaramente non lo è più. Sia come energia che come prospettiva, stanno spingendo Charles. E questa è una cosa buona per il team? Non credo, ma è la filosofia che hanno sempre avuto. Noi non ci lamentiamo, perché abbiamo una buona filosofia che funziona bene e non abbiamo intenzione di modificarla a breve“.

Hamilton ha poi provato a confrontare alcune situazioni

Ma Lewis Hamilton non si è fermato qui visto che ha provato anche a trovare un confronto con la stagione 2007 che lo vedeva in McLaren in coppia con Fernando Alonso: “Non avevo dietro di me il team all’inizio. Ovviamente Fernando era il numero uno designato, ma a metà stagione le cose sono cambiate. Lui era ancora il numero uno perché era il pilota più pagato, ma ad un certo punto ci hanno messo alla pari e si è visto come le cose sono andate a Montreal o Indianapolis, con lo stesso quantitativo di benzina. Io capisco la situazione perché quando arrivi vuoi le stesse opportunità. Ma ci sono piloti che hanno sempre voluto lo status da numero uno, per loro è più facile. Partendo alla pari, entrambi possono diventare numero uno da un weekend all’altro“.

Vettel Hamilton - 2

Pareri simili sono giunti in queste settimane anche da altri, compreso Helmut Marko che prevedeva il futuro di Vettel lontano dalla Ferrari. Ma la risposta di Vettel, nei confronti del suo vecchio consigliere, non si è fatta attendere visto che il tedesco ha detto che Marko si sbagliava visto che “prima di tutto, sono qui. E poi penso che ci siano ancora molti obiettivi da raggiungere in Ferrari. Non so proprio cosa gli abbiate chiesto“.

Non si è fatta attendere nemmeno la risposta alle affermazioni Hamilton, visto che Vettel aveva già puntualizzato alla stampa tedesca che “il rapporto con Charles è lo stesso che c’è stato durante tutto l’anno. Chiaramente vogliamo batterci a vicenda, ma non c’è una relazione speciale tra noi. Non mi sento affatto un numero due“.

Alla base c’è probabilmente un feeling non proprio ai massimi livelli con la SF90

Non è un mistero che i problemi patiti da Vettel in questa stagione possano derivare proprio da una sofferenza nei confronti della SF90, una vettura che non si adatta alla perfezione al suo stile di guida. Lo conferma lo stesso Vettel: “Quest’anno ho semplicemente avuto alcuni problemi con la macchina che mi hanno impedito di ottenere il massimo“.

Vettel Hamilton - 4

Vedremo quindi cosa succederà a Suzuka tra qualche ora e se Hamilton potrà essere smentito o meno.

L'autore

Guardo alle sfide del settore automotive con grande attenzione e al motorsport (anche quello minore) con approccio critico, da appassionato. Cerco di trasmettere questo in ciò che scrivo ogni giorno.
    Potresti essere interessato a:
    Motorsport

    Formula 1: solo 4 Team d’accordo per il Regolamento 2021

    Motorsport

    McLaren quarta forza del Mondiale

    Motorsport

    Robert Kubica: calvario Suzuka (e non solo)

    Motorsport

    Lewis Hamilton merita il sesto titolo, secondo Vettel

    in questo momento ti trovi Offline