Dopo un’attesa di ben tre mesi, FCA ha confermato in via definitiva quanto annunciato a fine novembre, in occasione della presentazione del “Piano Italia”, il piano industriale per gli stabilimenti italiani poi finito in fase di revisione a causa dell’introduzione da parte del Governo dell’Ecotassa. Il nuovo Alfa Romeo C-SUV si farà e sarà prodotto nello stabilimento di Pomigliano d’Arco dove si registrerà, quindi, il ritorno del marchio italiano dopo molti anni di assenza.

Il primo prototipo del nuovo Alfa Romeo C-SUV potrebbe debuttare, in via ufficiale, in occasione dell’edizione 2019 del Salone dell’auto di Ginevra, che aprirà i battenti il prossimo 5 marzo. Alfa Romeo ha annunciato l’arrivo di “grandi sorprese” per l’apertura della fiera svizzera senza però chiarire alcun dettaglio.

In attesa del possibile debutto, che potrebbe avvenire solo in versione concept, il nuovo Alfa Romeo C-SUV è, attualmente, in fase di pre-produzione. Il modello dovrebbe arrivare sul mercato nel corso del primo semestre del 2020 contribuendo, quindi, alla crescita del marchio italiano nel corso dei prossimi anni, sia in Europa che in Nord America.

Alla base del progetto ci sarà la piattaforma della Jeep Compass, un modello chiave per il gruppo FCA con il quale il nuovo C-SUV Alfa condividerà anche buona parte della gamma di motorizzazioni, compresa l’attesa variante ibrida che sarà presentata in occasione del Salone di Ginevra. Al momento, non ci sono conferme in merito ad una versione Quadrifoglio. Resta più probabile una variante dal carattere sportivo denominata Veloce.

Il nuovo crossover di casa Alfa Romeo si posizionerà al di sotto dello Stelvio ma continuerà ad avere un prezzo decisamente più premium rispetto alla nuova Giulietta, il restyling che debutterà in pubblico proprio in occasione della fiera di Ginevra. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti legati al nuovo modello di casa Alfa.