Bram Schot Audi

La road map dei prodotti Audi prevede il lancio di un massimo di 12 modelli elettrici entro il 2025. La società sta spendendo una quantità enorme di denaro per lo sviluppo delle auto elettriche, ma sta anche ponendo sempre più l’accento sul portare i veicoli a idrogeno alle masse in modo tempestivo, ha confermato il suo amministratore delegato. “Vogliamo davvero accelerarlo. Daremo più priorità alle celle a combustibile a idrogeno: più denaro, più capacità di persone e più fiducia”, ha dichiarato il CEO di Audi Bram Schot, secondo la rivista britannica Autocar.

La pubblicazione spiega che Schot sta investendo più tempo, denaro e persone nello sviluppo di auto a idrogeno perché la sua squadra è sempre più preoccupata dalle difficoltà a procurarsi le risorse naturali necessarie per produrre batterie di serie per auto elettriche a lungo raggio. I minerali sono una risorsa che prima o poi finirà, come il petrolio.

Le auto a idrogeno offrono diversi vantaggi: normalmente richiedono un pacco batterie più piccolo, offrono una portata più lunga e possono essere rifornite in pochi minuti. Audi presenterà la sua powertrain di idrogeno di sesta generazione in un prototipo programmato per debuttare entro la fine dell’anno. Uno dei principali progressi è che gli utenti saranno in grado di caricare il pacco batteria collegandolo a una stazione di ricarica. In precedenza, il pacchetto riceveva elettricità solo dalla cella a combustibile.

La tecnologia nascosta sotto la lamiera entrerà in un prototipo sperimentale che i clienti saranno in grado di noleggiare entro il 2021. Il programma aiuterà Audi a raccogliere feedback e dati reali sul suo propulsore a idrogeno mentre marcia verso la produzione in serie, che potrebbe iniziare durante la seconda metà del 2020. A quel punto, si spera che l’infrastruttura di rifornimento sia migliorata al punto in cui il pendolarismo in un’auto a idrogeno sarà fattibile.

La casa automobilistica tedesca non è la sola a cercare di portare le celle a combustibile alle masse. Nel 2018, ha collaborato con la Hyundai per lo sviluppo di alcuni aspetti della tecnologia. Le due società, in particolare, si sono impegnate a brevettare tutto ciò che viene scoperto e si danno reciprocamente accesso ai brevetti non competitivi.

Ti potrebbe interessareAudi riduce la produzione del SUV elettrico su e-tron a causa della mancanza di batterie