Audi

Nonostante ci siano molte aziende che stanno sviluppando la tecnologia LiDAR per veicoli autonomi, diverse case automobilistiche importanti hanno scelto di allearsi con Luminar, una società tecnologica con sede a Silicon Valley che lavora anche con il Toyota Research Institute e con la casa automobilistica svedese Volvo. La loro ultima partnership è comunque quella con la sussidiaria della casa tedesca Audi, AID (Autonomous Intelligent Driving). L’obiettivo è la tecnologia LiDAR ad alta potenza di Luminar per aiutare i futuri modelli Audi a guida autonoma a rilevare ostacoli a distanze di 250 metri.

“La percezione rimane un collo di bottiglia per la mobilità autonoma e abbiamo rapidamente lavorato per trovare i sensori più potenti per rendere più semplice il compito di percezione”, ha dichiarato Alexandre Haag, chief technology officer di AID. Audi prevede di investire quasi 16 miliardi di euro in tecnologie future, come la mobilità elettrica e sistemi di guida autonomi entro i prossimi cinque anni. Nel frattempo, la tecnologia autonoma di AID si prevede che possa essere diffusa su più marchi all’interno del Gruppo VW, come riportato da Automotive News Europe.

Luminar è una delle poche aziende tecnologiche in grado di produrre unità LiDAR su larga scala. Hanno persino aperto uno stabilimento di produzione da 125.000 piedi a Orlando, in Florida. “Avendo una visione sino ad una distanza di 250 metri, anche per gli oggetti scuri e grazie a risoluzioni estremamente alte, il sistema a guida autonoma puo capire che cosa sono quegli oggetti e decidere il comportamento da adottare”, ha detto il fondatore di Luminar, Austin Russell, parlando della svolta della sua azienda riguardo alla previsione circa i movimenti dei pedoni.