Audi deve fare i conti con uno sciopero dei dipendenti in Ungheria

Audi

L’Audi Hungaria Independent Union (AHFSZ) terrà uno sciopero di avvertimento di due ore venerdì, secondo quanto riferito dal sindacato dopo che una commissione ha respinto l’offerta salariale della dirigenza della casa tedesca formulata nella giornata di giovedì. Il sindacato chiede un aumento salariale di almeno il 18 per cento, ma non inferiore a 75.000 HUF al mese. I sindacati vogliono per i propri assistiti anche un amento della soglia annuale per i sussidi non salariali sino a 787.000 HUF dagli attuali 620.000 HUF.

Sciopero nello stabilimento di Audi in Ungheria, i sindacati chiedono un corposo aumento degli stipendi

AHFSZ ha detto che uno studio degli economisti commissionato ha mostrato che gli stipendi in altri stabilimenti del gruppo Volkswagen in Europa sono più alti che in Ungheria: il 28 per cento in più in Slovacchia, il 25 per cento in più nella Repubblica Ceca e quasi il 39 per cento in Polonia. L’ultimo sciopero di Audi Hungaria, un avvertimento di due ore, si è tenuto due anni fa, il 26 gennaio 2017. Audi Hungaria impiega oltre 11.500 persone nella sua fabbrica di Győr a circa 121 km a nord ovest di Budapest. Vedremo dunque come si evolverà la situazione in uno degli stabilimenti più importanti della casa automobilistica di Ingolstadt nel vecchio continente.

L'autore

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Laureato alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
Potresti essere interessato a:
Audi

Audi RS 6 Avant con V8 mild hybrid da 600 CV svelata in anteprima

Audi

Audi sembra molto interessata a portare modelli Avant negli Stati Uniti

Audi

Audi RS7 Sportback: la blindata più veloce

Audi

Audi: cambio al vertice in America