Audi e-tron: ancora problemi con la produzione del suv elettrico

Audi

A quanto pare, Audi avrebbe problemi con la batteria fornita dal fornitore LG Chem per il suo Audi e-tron. La casa automobilistica tedesca è quindi attualmente in grado di produrre circa la metà delle 300 unità di e-tron al giorno originariamente annunciate nello stabilimento di Bruxelles. Lo ha riferito il giornale tedesco Bayerischer Rundfunk facendo riferimento ad alcune voci che circolano tra fornitori e dipendenti.

Gli ordini per la Audi e-tron quattro dovrebbero essere ormai più di 20.000. Il SUV elettrico è prodotto a Bruxelles, le batterie di LG Chem provengono dal suo stabilimento in Polonia. Secondo le ultime indiscrezioni, il tempo di consegna per l’e-tron è attualmente di circa cinque mesi, il che è un dato piuttosto buono rispetto al tempo di attesa per le auto elettriche di altri produttori. Se il rapporto sul collo di bottiglia della batteria si rivelasse vero, questo intervallo di tempo potrebbe, naturalmente, essere esteso nel tempo.

Nel frattempo, Audi preferisce fare pubblicità positiva: l’azienda con sede a Ingolstadt ha ora dopo un ritardo iniziale cominciato a consegnare l’e-tron. Il primo cliente ha recentemente ottenuto il suo modello all’Audi Forum Neckarsulm. Alla prima mondiale del veicolo a San Francisco, si era assicurato il primo posto nella lista delle prenotazioni.

Ti potrebbe interessare: Audi a maggio presenterà il nuovo piano per recuperare il terreno perso nei confronti di Bmw e Mercedes

L'autore

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Laureato alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
Potresti essere interessato a:
Audi

Audi: cambio al vertice in America

Audi

Audi Sport mostra un teaser della nuova RS 6 Avant

Audi

Audi consegna circa 155.350 automobili a luglio

Audi

Audi Q3 Sportback: ordini aperti, due versioni disponibili al lancio

Lascia un commento