A quanto pare, Audi avrebbe ridotto la produzione prevista per il SUV elettrico di e-tron a causa di una carenza di batterie. Questo almeno secondo un rapporto proveniente dal Belgio, dove viene prodotto il veicolo. La e-tron viene prodotta nello stabilimento di Brussel. L’Echo, un quotidiano belga, riferisce di aver ottenuto documenti interni che mostravano che la casa automobilistica tedesca aveva pianificato originariamente di produrre 55.300 e-tron SUV nel 2019. A quanto pare però la casa di Ingolstadt ha dovuto rivedere la produzione riducendola a 45.242 unità. La pubblicazione afferma che si tratta della nuova capacità pianificata a causa dei limiti della batteria di LG, ma hanno menzionato che potrebbe anche essere rivista a causa della domanda. Un insider della fabbrica riferito a L’Echo: “Ci sono un sacco di problemi con LG, che fornisce le celle della batteria”.

Secondo il rapporto, la capacità produttiva effettiva della fabbrica è sulla buona strada. Attualmente vengono prodotti 160 e-tron al giorno e si prevede di riuscire a produrre 293 unità al giorno entro la fine di settembre. I dipendenti lavorano attualmente solo 6 ore al giorno, ma Audi prevede di tornare a 8 ore di lavoro con solo 4 giorni lavorativi a settimana. A quanto pare, anche la carenza di batterie ha causato un ritardo dell’arrivo della versione di e-tron Sportback, che avrebbe dovuto entrare in produzione quest’anno, ma la pubblicazione afferma che è stata posticipata al prossimo anno. L’e-tron viene ora consegnato nella maggior parte dei mercati europei e le prossime consegne del SUV elettrico negli Stati Uniti sono attese per il prossimo mese.