BMW 225xe: il range elettrico aumenta

BMW
BMW 225xe

A quanto pare nel quartier generale dell’Elica hanno preso la decisione di investire pesantemente sui veicoli ecosostenibili. Nella fattispecie, il gruppo tedesco pare puntare molto sul versante ibrido, soluzione ideale per combinare basse emissioni di sostanze nocive nell’ambiente e prestazioni ottimali.

Mentre sul piano estetico, i modelli elettrificati seguono un approccio conservatorio, grandi miglioramenti concernono la percorrenza. Se la 530e aveva iniziato un nuovo corso, ora la BMW 225xe conferma piani importanti e passa al restyling. La monovolume bavarese accantona le vecchie e superate batterie in favore di nuovi accumulatori al litio, più leggere e capaci, cosicché l’auto copra 57 km in modalità solo elettrica. La massima velocità raggiungibile viaggiando a emissioni zero è di 131 km/h, sufficienti per stare tranquillamente in autostrada.

BMW 225xe: ricarica rapida e basse emissioni di CO2

Rispetto alla versione precedente, l’aggiornamento porta una sensibile riduzione del tempo necessario per rifornire completamente le batterie. L’aumentata velocità di ricarica da 7,7 kWh a 10 kWh consente una piena autonomia in solamente 5 ore con cavo standard e 3,15 ore impiegando il BMW iWallBox. A livello di CO2, BMW 225xe Active Tourer presenta valori inferiori del 33 per cento rispetto a quelli della 225xi Active Tourer e del 24 per cento di quelli della 220xd Active Tourer, quando si sfrutta l’energia elettrica per muoversi. Se il veicolo carica energia verde, sono ancora più ridotti: meno 56 per cento per la 225xi e meno 50 per cento per la 220xd.

La marcia giusta al momento giusto

Dalla i8 i progettisti riprendono il motore turbo tre cilindri da 1.5 litri posizionato nella zona anteriore che eroga complessivamente 136 Cv. Sull’asse posteriore si trova invece l’elettrico da 88 Cv, che, in ciclo combinato, riduce i consumi del veicolo fino a 2.1 l/100 km. In abbinamento, una trasmissione automatica a 8 rapporti: lavorando connesso al navigatore GPS, fa sì che per ogni situazione sia sempre inserita la giusta marcia, anticipando il passaggio al rapporto superiore o inferiore in base al tratto stradale che si sta percorrendo. La velocità di punta a emissioni zero è pari a 131 km/h, sufficienti per guidare tranquillamente in autostrada.

Avvisa gli altri utenti della strada

In uscita a novembre (i prezzi ufficiali non sono stati ancora diramati) questa nuova versione presenterà molte novità anche sul piano tecnologico, come, ad esempio, una protezione ‘acustica’ per i pedoni. Entro i 30 km/h di guida elettrica, genera un suono specificamente progettato per le BMW elettrificate, così da avvertire gli altri utenti della strada, ciclisti e pedoni inclusi, dell’avvicinamento. Tutto ciò senza ripercussioni sul comfort acustico dei passeggeri. In dotazione standard anche cerchi lega da 17”, il sistema di navigazione, l’aria condizionata automatica bi-zona e l’aria condizionata ausiliaria. Da smartphone può essere pre-condizionato l’abitacolo mediante Bmw Connected.

 

Potresti essere interessato a:
BMW

BMW Serie 2 Gran Coupé svelata ufficialmente, ecco immagini e dettagli

BMW

Le nuove Bmw Serie 1 e 3 ottengono 5 stelle Euro NCAP

BMW

BMW M8 Gran Coupé rivelata

BMW

BMW Serie 1: confermato il debutto di una variante elettrica

in questo momento ti trovi Offline