Bmw e Daimler

BMW e Daimler sarebbero intenzionate a creare una piattaforma comune per i futuri modelli elettrici secondo un rapporto della Süddeutsche Zeitung. Questo accordo sarebbe attualmente in fase di negoziazione da parte delle aziende. Ciò che potrebbe verificarsi con questa cooperazione non è ancora chiaro. Secondo le informazioni della Süddeutsche Zeitung, ci sono state discussioni riservate tra i produttori di automobili per mesi.

Se si usasse una piattaforma comune per le auto elettriche, si potrebbero risparmiare somme elevate. Si dice che gli amministratori delegati Ola Källenius (Daimler) e Klaus Fröhlich (BMW) siano stati presenti alle riunioni congiunte. Daimler dovrebbe essere la forza trainante del progetto. Ciò che potrebbe significare una piattaforma comune è ancora in gran parte poco chiaro, poiché le aziende hanno finora perseguito strategie molto diverse. Il secondo campo in cui Daimler e BMW vogliono lavorare insieme è la guida autonoma, sempre secondo la Süddeutsche Zeitung. Alla fine di giugno 2019, i negoziati dovrebbero essere conclusi e la cooperazione dovrebbe essere ufficializzata.

Anche le concorrenti di Bmw e Daimler sembrano voler percorrere la stessa strada. Volkswagen è coinvolta nei piani Ford di sviluppare veicoli autonomi, con quasi 2 miliardi di dollari che potrebbero venire investiti secondo quanto riporta la stampa. Inoltre, Volkswagen vuole aprire il suo kit di elettrificazione modulare (MEB) ai concorrenti. Il primo partner ad utilizzare MEB sarà la start up E.Go. Le ragioni di questa scelta di Volkswagen sarebbero che una maggiore diffusione del MEB e le economie di scala, potrebbero ridurre il costo della mobilità elettrica.