Continuano i test in strada della futura BMW M2 CS, nuova evoluzione della BMW M2 che dovrebbe debuttare sul mercato nel corso della prima parte del 2020. In questi giorni, alcuni prototipi della nuova sportiva della casa bavarese sono impegnati in test drive su tracciati innevati in Svezia.

Le foto spia emerse da questi test ci svelano alcuni dettagli che caratterizzeranno il progetto della nuova BMW M2 CS. La nuova coupé sportiva della casa bavarese, come evidenziano i prototipi attualmente in fase di test, presenterà un nuovo splitter anteriore ed un nuovo splitter posteriore, elementi ancora coperti da protezione sui muletti in fase di test, ed un impianto frenante maggiorato, oltre a cerchi in lega da 19 pollici. Da notare anche la presenza del tetto in fibra di carbonio.

La nuova BMW M2 CS dovrebbe presentare novità importanti anche all’interno dell’abitacolo, con un leggero restyling all’insegna della tecnologia e nuove possibilità di personalizzazione per i clienti che sceglieranno di acquistare questa nuova versione della coupé sportiva di casa BMW.

La principale novità del progetto BMW M2 CS sarà, naturalmente, collocata sotto al cofano. La vettura, infatti, monterà una nuova versione del sei cilindri 3.0 biturbo da 410 CV della BMW M2 Competition. La nuova M2 C2 potrà contare su qualche CV extra rispetto alla Competition. Le prime indiscrezioni evidenziano la possibilità che la potenza massima erogata dal sei cilindri si attesti intorno ai 430 CV anche se, per ora, non è possibile escludere che il target di potenza sia decisamente maggiore.

Ulteriori dettagli sulla futura BMW M2 CS arriveranno, di certo, nel corso delle prossime settimane, quando la fase di test si sarà completata. Come detto in precedenza, la vettura arriverà sul mercato soltanto ad inizio del 2020.