BMW: primo aggiornamento del software da remoto per i modelli con il sistema operativo 7.0

BMW

Non c’è dubbio che Tesla abbia cambiato l’industria automobilistica in molti modi e che i suoi aggiornamenti via etere siano probabilmente i più spettacolari di tutti. La semplice idea di avere la propria auto “magicamente” riparata o migliorata senza che nessuno lavori fisicamente su di essa, a lungo è stata considerata roba da film di fantascienza, ma oggi sta lentamente diventando una pratica standard. BMW è l’ultima casa automobilistica a saltare sul carrozzone degli aggiornamenti via etere sebbene l’azienda usi un nome diverso per il servizio: Aggiornamento software remoto. La casa automobilistica ha appena annunciato che tutti i veicoli del suo gruppo equipaggiati con il sistema operativo 7.0 verranno aggiornati in qualsiasi momento con l’aggiornamento del software remoto.

Disponibile con effetto immediato, la funzione mantiene il veicolo aggiornato ed è facile come aggiornare uno smartphone, secondo la casa bavarese. Il primo aggiornamento, già disponibile da oggi in seguito in tutti i mercati, include il BMW Intelligent Personal Assistant, le cui funzioni possono ora essere espanse automaticamente e comodamente via etere. Le funzioni aggiuntive del BMW Intelligent Personal Assistant possono essere attivate per tutti i modelli tra cui la nuova X5, la nuova Serie 3 e la nuova Serie 8 dotate di sistema operativo 7.0.

L'autore

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Laureato alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
Potresti essere interessato a:
BMW

La BMW M8 Gran Coupé verrà lanciata al Salone dell'Auto di Los Angeles

BMW

Il nuovo CEO di BMW sollecita i dipendenti a raggiungere Mercedes

BMW

BMW Serie 4 Concept: debutto ufficiale al Salone di Francoforte 2019

BMW

BMW: la nuova supercar ibrida potrebbe chiamarsi i12

Lascia un commento