Per la prossima generazione della sua i8 ibrida, Bmw sarebbe apparentemente a favore di una versione completamente elettrica con elementi di base della trazione integrale elettrica di BMW iNext. Le celle della batteria potrebbero essere fornite dal produttore cinese CATL. Citando “fonti presso l’azienda”, la rivista britannica Autocar ha rivelato le intenzioni dell’azienda tedesca e ha scritto che la decisione se la nuova Bmw i8 diventerà un’auto puramente elettrica verrà effettuata entro la fine di quest’anno. Tuttavia, Autocar ha anche suggerito che la nuova BMW i8 probabilmente non sarà lanciata sul mercato fino alla fine del 2023.

Il piano originale era quello di progettare la seconda generazione della i8 come un più potente successore a trazione integrale dell’ibrido di oggi. Secondo Autocar, il centro di ricerca e sviluppo di BMW a Monaco ha rivelato che ora esiste un piano alternativo sotto forma di un motore elettrico puro. Insieme all’i3, la Bmw i8 è uno dei modelli primi modelli elettrificati della casa bavarese. All’inizio del 2018 l’auto ha ricevuto il suo ultimo lifting, che gli ha dato un’autonomia elettrica maggiore (fino a 55 km secondo NEDC) e una velocità massima elettrica di 120 km / h.

Per questo aumento delle prestazioni, la BMW ha dotato l’i8 di una nuova batteria con una capacità di 11,6 kWh e 34 celle Ah. La potenza del sistema integrato è aumentata in parallelo a 275 kW. Quasi un anno fa, la casa automobilistica ha anche annunciato che la i8, come tutti gli ibridi plug-in (e motori a benzina) disponibili in Germania, sarebbe stata dotata di filtri antiparticolato Otto come standard per soddisfare lo standard sulle emissioni Euro 6d-TEMP.