Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

A marzo 2017 il mercato auto italiano cresce ancora e nuovamente la parte del leone la fa Fiat Chrysler Automobiles. In un mercato che incrementa globalmente le sue immatricolazioni del 18,16 per cento grazie a 226.163 auto consegnate, il gruppo italo americano guidato dal numero uno Sergio Marchionne porta a casa la bellezza di 68.154 auto, numero che rappresenta il 21,32 per cento in più per la società di John Elkann. Il merito di questo exploit è da suddividere tra tutti i brand di FCA ed in primis tra quelli più importanti. Ci riferiamo naturalmente a Fiat, Alfa Romeo e Jeep che crescono tutti in maniera piuttosto massiccia rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

Fiat Chrysler dunque ottiene i seguenti risultati per i suoi singoli brand: Fiat cresce del 19,84 per cento, Alfa Romeo del 46,07 per cento e Jeep del 26,3 per cento. Molto bene anche Lancia che con un solo veicolo cresce di oltre il 16 per cento in Italia. Questo risultato garantisce ad FCA che la sua quota di mercato in Italia cresca passando dal 29,35 per cento al 30,14 per cento. Si tratta della quota più alta da gennaio 2013 per il gruppo guidato dall’amministratore delegato Sergio Marchionne, numero uno della società.

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler: cresce bene in Italia a marzo 2017 facendo meglio del mercato nel suo insieme e vedendo crescere la sua quota di mercato

Se invece prendiamo in considerazione non il solo mese di marzo 2017 ma l’intero primo trimestre ci accorgiamo che  le immatricolazioni del gruppo italo americano sono state 172.148. Questo significa che Fiat Chrysler Automobiles ha visto un incremento pari al 13,9 per cento rispetto al primo trimestre del 2016. Le cose nei prossimi mesi in Italia per la società italo americana non possono che migliorare con l’arrivo di modelli quali Alfa Romeo Stelvio che nel frattempo vedrà completare la sua gamma e la nuova Jeep Compass attesa per giugno.