FCA-Renault: inizia la settimana decisiva per la riapertura della trattativa

FiatRenault

FCA ha, da diverse settimane, ritirato ufficialmente la proposta di fusione presentata a Renault a fine maggio, in particolare, a causa della posizione attendista del Governo francese che, in qualità di primo azionista di Renault, rappresenta uno dei principali ostacoli da superare il completamento della trattativa.

Rumors e indiscrezioni di questi giorni hanno confermato la ripresa dei contatti tra FCA e Renault. In via non ufficiale, infatti, i manager dei due gruppi sarebbero tornati a parlare della trattativa per valutare una possibile riapertura nel giro dei prossimi giorni.

La settimana che prende il via oggi sarà decisiva. In particolare, in questi giorni, sono in programma due eventi molto importanti che potrebbero mettere la parola fine sulla trattativa oppure dare un considerevole contributo alla riapertura ufficiale.

Domani 24 giugno, infatti, ci sarà l’assemblea degli azionisti di Nissan. La casa nipponica, alleato storico di Renault, possiede il 15% del gruppo francese e per il Governo transalpino rappresenta un partner essenziale per il futuro. Nel corso del consiglio d’amministrazione, gli azionisti di Nissan, che nelle scorse settimane hanno mantenuto una posizione molto attendista, potrebbero mostrarsi disponibili ad una riapertura della trattativa con FCA.

Sul finire della settimana, invece, ci sarà un incontro bilaterale tra Macron e Abe. Il presidente francese confermerà al primo ministro nipponico l’importanza di Nissan per Renault con l’obiettivo di rafforzare l’alleanza che, dopo l’arresto dell’ex CEO Ghosn, sta attraversando un momento di forte instabilità. Il rafforzamento dell’alleanza tra Nissan e Renault potrebbe essere un elemento essenziale per gettare le basi per una possibile riapertura delle trattative con FCA.

Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, i dirigenti di FCA, di Renault e di Nissan sarebbero, in linea generale, favorevoli ad una riapertura delle trattative tra i due gruppi anche se, ad oggi, non vi sarebbero le condizioni per tornare a sedersi ad un tavolo e discutere una nuova ipotesi di fusione.

Di certo, dopo gli incontri in programma in questa settimana, la questione legata alla possibile fusione tra FCA e Renault arriverà ad una svolta decisiva che potrebbe tradursi in una fine definitiva della trattativa oppure in una sorprendente riapertura.

About author

Web editor e blogger da più di dieci anni, sono appassionato di sport, motori e tecnologia.
Related posts
Renault

Renault si rivolge alla Cina con investimenti in joint venture per veicoli elettrici

Renault

Renault: nel primo semestre le vendite sono calate di quasi il 7%

Fiat

FCA investe 700 milioni di euro per produrre Fiat 500 elettrica

Renault

Renault Mégane R.S. Trophy-R: la sportiva da record arriva sul mercato in 500 esemplari

Lascia un commento