Fiat 500 Serie F

Acquistata lo scorso anno dal Museum of Modern Art di New York, un esemplare di Fiat 500 Serie F sarà esposta per la prima volta al Museo dal 10 febbraio al 27 maggio 2019, il momento clou dell’anno. Ciò avverrà durante la Mostra “The Value of Good Design”, che riunisce i pezzi più iconici della collezione del design industriale del MoMA. il modello presentato al MoMA sarà una 500 Serie F, la più popolare fino ad oggi, prodotta dal 1965 al 1972. Comprese le altre versioni della prima generazione (vale a dire, le versioni Sport, D, L e R), è in per un totale di oltre quattro milioni di auto prodotte dal 1957 al 1975. Questa vettura incarna l’automobile con il design funzionale per eccellenza, in cui il design svolge una funzione, con un uso logico ed economico dei materiali e la convinzione che il design di qualità dovrebbe essere accessibile a tutti.

Con il suo design la 500 incarna molti dei principi che hanno caratterizzato il design modernista nella metà del XX secolo e la collega ai temi della metà del XX secolo. La Fiat 500 è stata progettata come un’auto economica alla portata di tutti. Nonostante le sue ridotte dimensioni esterne, il design di Dante Giacosa massimizza il volume degli interni, creando un abitacolo sorprendentemente spazioso che può ospitare quattro passeggeri. Il tetto in tessuto pieghevole di serie conferiva a questa auto economica un senso di lusso riducendo contemporaneamente la quantità di acciaio, un prodotto di valore in quel momento, necessario per la produzione della vettura.