Tempo di lettura: 2 minuti
Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Il gruppo Fiat Chrysler Automobiles segna una battura d’arresto in Europa nel mese di novembre 2018. Il gruppo italo americano del numero uno Mike Manley infatti ha visto diminuire le proprie immatricolazioni dell’8 per cento rispetto allo stesso mese dello scorso anno. FCA ha venduto nel vecchio continente il mese scorso circa 68 mila unità. Adesso la quota di mercato del gruppo si attesta a 5,9 per cento. Considerando invece i primi 11 mesi dell’anno le vendite sono quasi 960 mila. Questo dato significa che a fine anno verrà superata quota 1 milione di auto vendute in Europa.

Nei primi 11 mesi dell’anno, le vendite di Fiat Chrysler sono dunque diminuite del 2,2 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno con una quota di mercato che si attesta intorno al dato del 6,6 per cento. Andando a guardare i risultati dei singoli brand ancora una volta dobbiamo segnalare il notevole calo del brand Fiat che appare sempre più in caduta libera. Il marchio di Torino infatti con un totale di 45 mila unità vendute perde l’11,4 per cento. Considerando i primi 11 mesi dell’anno le vendite del brand italiano sono state  672 mila con una perdita dell’8,6 per cento.

A novembre a sorpresa cresce in Europa Lancia. La casa piemontese con 4.470 unità vendute vede aumentare le sue immatricolazioni rispetto a novembre 2017 del 13 per cento. Considerando l’intero 2018 invece le vendite sono state 44 mila con una perdita del 23 per cento. Molto bene anche Jeep che con 14 mila unità vendute cresce del 29,1 per cento rispetto a novembre 2017. Nei primi 11 mesi dell’anno 156 mila unità vendute con una crescita percentuale del 57%. Infine Alfa Romeo che perde il 47 per cento a novembre con meno di 4 mila unità vendute. Il Biscione nel 2018 ha venduto in Europa 78.852 unità con un calo dell’1,5 per cento.