Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Le vendite del gruppo Fiat Chrysler crescono del 17 per cento negli Stati Uniti a novembre 2018 rispetto allo stesso mese del 2017. Si tratta di una crescita notevole garantita dalla vendita di 181.310 unità contro le 154.919 unità dello scorso anno. Ancora una volta sono i marchi americani di FCA a regalare al gruppo le migliori performance. Infatti Jeep ha visto crescere del 12 per cento le sue vendite rispetto allo scorso anno grazie alla consegna di 73.784 veicoli. Mentre RAM è andata ancora meglio con una crescita del 44 per cento con 57.700 veicoli. 

Molto bene anche Alfa Romeo che sfiora quota 2 mila grazie al Suv Stelvio che ha venduto più di mille unità nel mese. Grazie a questo risultato la casa automobilistica del Biscione raggiunge quasi quota 22 mila nel 2018. Male Fiat che invece perde il 24 per cento con appena 1.309 veicoli venduti. Sembra dunque non avere fine la crisi della principale casa automobilistica italiana negli Stati Uniti con tutti i modelli venduti in quel mercato dal brand di Torino che accusano un calo notevole rispetto allo scorso anno. Per Fiat Chrysler Automobiles comunque il mese di novembre del 2018 rimane un mese particolarmente positivo.

“I nostri concessionari hanno visto un costante traffico di clienti durante tutto il mese e soprattutto durante il weekend del Ringraziamento”, ha dichiarato il capo delle vendite statunitensi Reid Bigland. “Siamo stati anche onorati quando Motor Trend ha nominato Jeep Wrangler come SUV dell’anno 2019 e Ram 1500 come Truck of the Year 2019. I premi sottolineano il duro lavoro che i nostri concessionari e dipendenti hanno fatto per rendere entrambi questi veicoli un successo.