Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Fiat Chrysler Automobiles (FCA) ha concordato con Tesla, un produttore americano di auto elettriche, di incorporare le sue auto nella propria flotta. In questa maniera il gruppo italo americano eviterà le multe salate per non aver rispettato le nuove rigide regole dell’UE, ha scritto il Financial Times di domenica, dicendo che la FCA pagherà centinaia di milioni di euro a Tesla.

I veicoli elettrici della casa automobilistica californiana consentiranno a Fiat Chrysler di bilanciare le emissioni complessive di anidride carbonica delle autovetture ad un livello accettabile. Un nuovo limite di 95 grammi di biossido di carbonio per chilometro sarà applicato dal 2021 e sarà ancora più basso dal 2025 in poi. Il cosiddetto premio per le emissioni in eccesso sarà addebitato ai produttori di auto le cui emissioni medie superano i limiti stabiliti.

Secondo gli analisti di Jefferies, nel 2021 la FCA avrebbe dovuto pagare una multa fino a due miliardi di euro (51,2 miliardi di corone). L’anno scorso, la PA Consulting ha riferito che l’FCA potrebbe superare il limite di 6,7 grammi per chilometro, sovraperformando gli altri 12 produttori di automobili inclusi nel sondaggio.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler sta per tagliare 1.500 posti di lavoro nella sua fabbrica in Canada