Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Fiat Chrysler sta richiamando più di 1,6 milioni di veicoli in tutto il mondo per sostituire i gonfiatori degli airbag Takata lato del passeggero anteriore che possono essere pericolosi. Gli airbag Takata possono esplodere con troppa forza, lanciando schegge a guidatori e passeggeri. Almeno 23 persone sono morte a causa del problema in tutto il mondo e centinaia sono stati i feriti negli scorsi anni. Il richiamo riguardail suv Jeep Wrangler prodotto dal 2010 al 2016, i pick up Ram 3500 e 4500/5500 Chassis Cab, il pick-up Dodge Dakota 2010 e 2011, la muscle car Dodge Challenger del 2010 al 2014, la berlina Dodge Charger del 2011 al 2015 e la berlina Chrysler 300 prodotta dal 2010 al 2015.

Questo fa parte della più grande serie di richiami automobilistici nella storia degli Stati Uniti. Circa 10 milioni di veicoli sono stati richiamati quest’anno per lo stesso motivo. Anche Ford, Honda e Toyota hanno emesso richiami nell’ultimo anno. I proprietari dei veicoli Fiat Chrysler coinvolti saranno informati per lettera e i distributori sostituiranno i gonfiatori con quelli sicuri. La società afferma di non essere a conoscenza di lesioni ai passeggeri dei veicoli coinvolti in questo richiamo, ma afferma di avere già pronti i pezzi di ricambio e sollecita le persone a fare le riparazioni. “Il servizio di richiamo è gratuito, abbiamo pezzi di ricambio e i concessionari sono pronti ad aiutare”, ha dichiarato Mark Chernoby, responsabile della sicurezza di FCA per il Nord America.

Il richiamo include 1,4 milioni di veicoli negli Stati Uniti. Takata ha usato il nitrato di ammonio chimico per creare una piccola esplosione per gonfiare gli airbag. Ma la sostanza chimica può deteriorarsi nel tempo a causa dell’umidità elevata e dei cicli dalle temperature al freddo. Il richiamo di Fiat Chrysler fa parte di una sostituzione graduale dei gonfiatori Takata gestita dall’Amministrazione nazionale per la sicurezza del traffico stradale. I proprietari possono controllare se i loro veicoli sono stati richiamati andando su https://www.airbagrecall.com e digitando la targa o i numeri di identificazione del veicolo.

Più di tre anni dopo che l’Amministrazione nazionale per la sicurezza del traffico delle autostrade statunitensi ha assunto la gestione dei richiami riguardanti gli airbag Takata, un terzo dei prodotti richiamati non è stato sostituito, secondo un rapporto annuale dello scorso anno del governo e di un supervisore nominato dal tribunale. Il rapporto diceva che 16,7 milioni di gonfiatori difettosi su 50 milioni in attesa di ritiro devono ancora essere riparati. I sostenitori della sicurezza dicono che il tasso di completamento dovrebbe essere molto più alto, dato il pericolo associato a questi componenti. Il richiamo ha costretto Takata alla bancarotta e a vendere la maggior parte dei suoi beni per pagare le riparazioni.