fiat panda

Il marchio Fiat guida, da tempo oramai, il segmento A del mercato europeo grazie agli ottimi dati di vendita della Fiat Panda, best seller in Italia, e della Fiat 500, una vettura dal carattere più internazionale. Il marchio italiano si prepara a rinnovare la gamma delle due segmento A con l’uscita di scena definitiva delle versioni diesel.

Nonostante l’assenza di una conferma ufficiale, appare oramai confermato che sia la Fiat Panda che la Fiat 500 non saranno più commercializzate in versione diesel. Il motore 1.3 MultiJet non viene più montato sulle vetture costruite a partire dal mese di giugno e, in queste settimane, il gruppo FCA sta provvedendo a “smaltire” le ultime unità in stock già prodotte con sconti, anche molto significativi, sulle varianti diesel.

Sia la Panda che la 500 potranno contare sui sempre affidabili 1.2 benzina e 0.9 turbo benzina oltre che sulle varianti GPL e, per la Panda, anche a metano che vanno a costituire una solida gamma di motorizzazioni su cui continuare a costruire il successo delle due segmento A di Fiat. In futuro, a completare l’offerta, ci saranno anche varianti mild hybrid.

La scelta di eliminare il motore 1.3 MultiJet non è legata all’entrata in vigore delle nuove normative su consumi ed emissioni ma ad una precisa scelta del gruppo FCA che ha iniziato ad allontanarsi sempre di più dal diesel per puntare su nuovi motori benzina e, in futuro, su sistemi ibridi in grado di garantire buone prestazioni e, soprattutto, consumi ridotti al minimo.

Ulteriori dettagli sulle novità in arrivo per la Fiat Panda e la Fiat 500 arriveranno, senza dubbio, nel corso dei prossimi mesi. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti sulle due segmento A.