Sergio Marchionne
Sergio Marchionne: amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles

Il compianto Sergio Marchionne è stato nominato World Car Person of the Year dopo una votazione segreta ad opera di oltre 80 giurati del World Car Awards provenienti da 24 paesi. I giurati hanno selezionato Marchionne tra una serie di altri dirigenti, designer, ingegneri e imprenditori del settore automobilistico. Il premio riconosce in particolare la decisione di Marchionne di riunire Fiat e Chrysler per formare una delle più grandi case automobilistiche del mondo.

Oltre al suo successo nel riunire Fiat e Chrysler, Sergio Marchionne è stato anche l’uomo dietro la decisione di scindere Ferrari dal gruppo FCA come attività separata e di quotarla in borsa. L’attuale presidente e amministratore delegato di FCA, Mike Manley, ha accettato il premio per conto del suo ex capo al Salone di Ginevra. “È un onore per me ricevere questo riconoscimento dalla giuria dei World Car Awards per Sergio Marchionne. Accetto questo premio con lo stesso spirito con cui lo avrebbe accettato lui, grazie  a tutti”, ha detto Manley.

Sergio Marchionne è morto tragicamente a fine luglio 2018 a seguito di complicazioni dopo un intervento chirurgico alla spalla. Poco dopo la sua morte, è emerso che Marchionne aveva combattuto una grave malattia per più di 12 mesi, ma nessuno in FCA lo sapeva. Durante la lunga carriera alla guida di Fiat e poi dopo anche in FCA, Marchionne ha aiutato i marchi Jeep e Ram a prosperare e aveva recentemente messo in moto un nuovo piano quinquennale per l’azienda. E’ stato anche uno dei primi a prevedere lo spostamento del gradimento dei consumatori dalle auto verso crossover e SUV.