Ford Lincoln

Ford sta accelerando il suo piano per iniziare a produrre modelli Lincoln localmente in Cina, al fine di evitare i dazi doganali. Inizialmente, la società stava pianificando di avviare la produzione di modelli Lincoln in Cina alla fine del 2019 insieme a un partner locale, ma sta attualmente cercando di accelerare le cose, anche se in minima parte, per evitare i dazi imposti dall’amministrazione cinese in rappresaglia alle misure prese dal governo degli Stati Uniti. “Quello che vogliamo fare è accelerare questo nostro progetto”, ha detto Joy Falotico, capo del marketing officer di Lincoln e Ford durante un’intervista a Bloomberg . “Cercheremo opportunità, ma è una grande impresa e penso che non sarà un cambiamento significativo nei nostri piani”.

A Lincoln mancano attualmente gli impianti di produzione locali che invece ha la maggior parte dei suoi concorrenti in Cina. Questa mossa potrebbe aiutare il marchio di lusso a migliorare la sua posizione nel più grande mercato mondiale di automobili. I veicoli costruiti negli Stati Uniti hanno visto i loro prezzi salire vertiginosamente dopo che la Cina ha imposto dazi del 40% su di loro. Ford sta attualmente assorbendo parte del costo, ma le vendite di Lincoln hanno rallentato significativamente nella regione. Lincoln ha rivelato il nuovo Aviator al Los Angeles Auto Show , che è uno dei tre SUV che il marchio sta progettando per il lancio in Cina nella seconda metà del prossimo anno. Il CEO di Ford, Jim Hackett, ha dichiarato che i dazi dell’amministrazione statunitense costeranno ogni anno all’azienda circa 1 miliardo di dollari di profitto.