Tempo di lettura: 2 minuti
Honda
Honda

Honda Motor in joint venture con Dongfeng Motor Group investirà circa 3 miliardi di yuan (436 milioni di dollari) in una nuova fabbrica in Cina. La casa automobilistica giapponese ha confermato questa notizia attraverso una dichiarazione rilasciata sul suo sito web, Giovedì 8 dicembre 2016. La dichiarazione conferma un rapporto di Reuters pubblicato nel mese di ottobre che ha citato fonti anonime dicendo che la casa automobilistica nipponica avrebbe costruito un nuovo stabilimento in Cina entro il 2019 con una capacità produttiva annua di 120.000 veicoli.

Honda investe in Cina grazie ad un forte incremento nelle vendite

La celebre azienda automobilistica giapponese che di recente ha superato anche Toyota come numero di consegne nel paese asiatico, ha registrato una crescita esplosiva in Cina nel corso degli ultimi due anni, nonostante un rallentamento economico, l’azienda giapponese è riuscita ad attirare i consumatori con forti  incentivi dati da nuove offerte nel settore che va più per la maggiore e cioè quello degli Sport Utility Vehicle, un segmento in rapida crescita anche in Cina. Anche per questo motivo le vendite di Honda nel grande paese asiatico sono aumentate del 28,3 per cento  nel giro di un anno facendo un confronto con i primi 11 mesi del 2015. 

Leggi anche: Mercedes: auto elettriche in Cina per aumentare le vendite

Honda
Honda punta forte sulla Cina investimenti per oltre 430 milioni di dollari

Leggi anche: Honda ha superato Toyota in Cina nelle vendite nel 2016

Obbiettivo accrescere la capacità produttiva degli stabilimenti dell’azienda nipponica in Cina

La società nata dalla Joint Venture tra  Dongfeng e Honda, sta già per raggiungere il limite di capacità presso i suoi due stabilimenti esistenti, puntando alla vendita di un numero maggiore a quello rappresentato dall’attuale capacità annua  di 480.000 unità. Il nuovo impianto sarà realizzato soprattutto con l’obiettivo di costruire veicoli elettrici o ibridi plugin così come chiarito dalla nota rilasciata dai responsabile della casa automobilistica giapponese.