Jaguar offre finanziamenti a tasso zero sul suv I-Pace in USA

Jaguar

Le vendite di Jaguar I-Pace, il primo veicolo completamente elettrico della casa automobilistica britannica, non sono state forti negli Stati Uniti, ma la casa automobilistica offre ora un finanziamento a tasso zero sull’I-Pace come offerta speciale limitata per incrementare le vendite del suo primo veicolo completamente elettrico. Ci sono alcuni mercati europei in cui il crossover elettrico sta andando bene ma nel complesso le vendite sono più lente di quello che si potesse immaginare.

L’anno scorso, Jaguar ha consegnato circa 6.500 SUV I-Pace in Europa durante i primi 9 mesi di vendita del veicolo completamente elettrico. Negli Stati Uniti, il veicolo ha avuto solo pochi mesi di vendite nel 2018 e Jaguar ha consegnato circa 400 unità. Il 2019 è iniziato molto lentamente per l’I-Pace con solo poco più di 1.000 vendite in tutto il mondo. A questo punto, non è ancora chiaro se si tratta di un problema di vincoli di produzione o relativo alla domanda, ma la casa inglese sta introducendo un nuovo incentivo per aiutare la domanda negli Stati Uniti.

Jaguar ha annunciato che ora offre lo 0 % di finanziamento APR da 24 a 60 mesi su tutte le versioni dell’I-Pace. L’offerta è in corso fino alla fine di marzo e dipende dalla fornitura presso i concessionari della casa del giaguaro. I clienti americani di I-Pace potranno verificare con il proprio rivenditore locale e chiedere informazioni sul finanziamento.

L'autore

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Laureato alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
Potresti essere interessato a:
Jaguar

Jaguar F-Type: avvistata al Nurburgring

Jaguar

Jaguar pianifica due nuovi crossover

Jaguar

Jaguar Land Rover a luglio 2019 vendite in crescita

Jaguar

Jaguar Land Rover: ecco quanto ha venduto in Usa a luglio 2019

Lascia un commento