Jaguar pianifica due nuovi crossover

Jaguar

Jaguar starebbe pianificando due piccoli crossover per far crescere la sua famiglia di SUV in vista di un rafforzamento delle vendite attualmente in calo. Questi nuovi modelli potrebbero essere costruiti su piattaforme BMW come parte dei crescenti legami tra le due aziende. L’accordo tra le due società, iniziato con un lavoro congiunto sullo sviluppo di unità di trasmissione elettriche (EDU), apre anche alla prospettiva dell’introduzione di un nuovo modello Land Rover entry-level insieme alle versioni di prossima generazione della Range Rover Evoque recentemente sostituita e della Land Rover Discovery Sport in una piattaforma di BMW.

La fiorente alleanza tra Jaguar Land Rover e BMW si è già ampliata. La casa automobilistica tedesca è destinata a fornire a JLR motori a combustione interna a quattro e sei cilindri sia in forma standard che ibrida. Quella mossa verso la condivisione dei motori ha ora aperto la reale possibilità che JLR e BMW si stiano allineando per fare un passo molto più grande: condividere una piattaforma avanzata per auto di piccole dimensioni. I due nuovi modelli dovrebbero essere un SUV di piccole dimensioni e un crossover coupé di dimensioni simili che probabilmente avranno il nome “Pace” come parte della famiglia di SUV dell’azienda. Essi verrebbero costruiti sulla nuova piattaforma FAAR di BMW per i modelli a trazione anteriore arrivando sul mercato verso la metà del prossimo decennio.

L'autore

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Laureato alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
Potresti essere interessato a:
Jaguar

Jaguar Land Rover a luglio 2019 vendite in crescita

Jaguar

Jaguar Land Rover: ecco quanto ha venduto in Usa a luglio 2019

Jaguar

Jaguar J-Pace: il futuro rivale del Porsche Cayenne arriverà nel 2020

Jaguar

Jaguar: L'ex capo del design Callum lancia una nuova società