Jaguar Land Rover
Jaguar Land Rover

Jaguar Land Rover ha riportato una perdita trimestrale di 3,4 miliardi di sterline dopo aver subito una notevole svalutazione del valore dei suoi investimenti a causa dei drastici e repentini cambiamenti dell’industria automobilistica. I risultati arrivano settimane dopo che il produttore britannico di automobili, di proprietà dell’India Tata Motors, ha dichiarato che stava tagliando 4.500 posti di lavoro come parte di un suo piano per ridurre i costi.

JLR ha dichiarato che ha avuto una perdita di 273 milioni di sterline per il periodo, principalmente a causa delle minori vendite in Cina, un problema che è stato precedentemente segnalato. Jaguar Land Rover ha affermato che il settore si trova di fronte a “significativi ostacoli di mercato, tecnologici e normativi”, mentre allo stesso tempo gli investimenti in nuovi modelli, elettrificazione e altre tecnologie sono rimasti elevati.

L’amministratore delegato Ralf Speth ha dichiarato: “Questo aggiustamento contabile è coerente con le altre azioni decisive che dobbiamo intraprendere per consentire a Jaguar Land Rover di contrastare i molteplici ostacoli economici, geopolitici, tecnologici e normativi che stanno interessando l’industria automobilistica”. Ha aggiunto che JLR ha registrato forti vendite nel terzo trimestre nel Regno Unito e nel Nord America “ma la nostra performance complessiva ha continuato a risentire delle difficili condizioni del mercato in Cina”.