Land Rover
Land Rover

Uno studio sull’industria automobilistica suggerisce che Jaguar Land Rover sarebbe l’azienda più penalizzata dall’introduzione di eventuali dazi sulle auto importate dall’estero, cosi come vorrebbe fare il nuovo Presidente Usa Donald Trump.  Il risultato proviene da una ricerca di Baum & Associates , i quali stimano che la maggior parte delle case automobilistiche avrebbero bisogno di aumentare i prezzi dei veicoli di migliaia di dollari per ogni unità prodotta  nel caso in cui realmente le imposte diventassero legge. Jaguar Land Rover, come detto sarebbe la più penalizzata con i suoi modelli che in media costerebbero 17 mila dollari in più. 

Ford, con una significativa produzione nazionale, avrebbe bisogno di aumentare i prezzi dei suoi modelli di ‘soli’ 282  dollari per veicolo, seguita da General Motors  con 995 dollari per unità sempre secondo quanto si legge in questo rapporto. Le stime hanno lo scopo di mostrare l’impatto relativo del piano di imposta su ogni casa automobilistica,  come ha dichiarato West Bloomfield,  della società Baum & Associates. Ovviamente ciò non significa che in automatico le aziende aumenteranno di così tanto i prezzi ma questo è il costo netto che le singole aziende dovranno affrontare. Volvo e Volkswagen subirebbero un aumento dei prezzi dei propri veicoli di circa 7.600 e 6.800 dollari in media.

“Importatori puri”, come Jaguar Land Rover, Volvo, Mazda e Mitsubishi, sarebbero le aziende più penalizzate da questo cambiamento di politica. Questo per via della loro dipendenza totale dalle importazioni per le loro vendite negli Stati Uniti, sempre secondo questo rapporto. Se vogliono rimanere competitive negli USA Jaguar Land Rover e Volvo “avranno bisogno di costruire impianti negli Stati Uniti, dice il rapporto. Volvo si sta già muovendo in questa direzione, con l’intenzione di assemblare  le berline S60 in un nuovo stabilimento in South Carolina a partire alla fine del prossimo anno.

Leggi anche: Audi A1: La prossima generazione è protagonista di un nuovo render

Jaguar Land Rover
Jaguar Land Rover

Leggi anche: Tesla Model X: il rivale di Jaguar è ​​in arrivo nel 2018

General Motors, Fiat Chrysler Automobiles, Honda, Ford e Tesla  che producono oltre il 60 per cento dei loro veicoli venduti negli USA  sul territorio degli Stati Uniti, secondo il rapporto,  sarebbero quelle meno colpite da questo cambiamento.