Jaguar Land Rover ha appena svelato la nuova versione della Range Rover Evoque, il piccolo SUV dell’azienda, presentato per la prima volta nel 2010. Si tratta della seconda generazione del celebre modello che nel corso della sua carriera ha ottenuto un grandissimo successo vendendo quasi 775 mila esemplari in tutto il mondo. Il debutto del veicolo di Land Rover è avvenuto ieri nel corso di un evento realizzato ad hoc a Londra. La vettura appare rinnovata esteticamente ma senza essere rivoluzionata. Del resto sarebbe stato da pazzi modificare radicalmente un modello che ha avuto tanto successo.

La nuova Range Rover Evoque sembra essere più vicina nello stile alla recente Range Rover Velar. Il nuovo modello mantiene le linee principali della versione originale, con una linea di cintura maggiore e un tetto ancora più spiovente. I passaruota sono più marcati per ospitare pneumatici fino a 21 pollici di diametro. Tra le novità ci sono i fari a LED più stilizzati, le maniglie delle portiere, che ora sono a scomparsa come quelle del Velar e i flashers dinamici.

All’interno, il design integra superfici pulite e la qualità dei materiali e le opzioni di rivestimento sintetico sono aumentate come alternative alla pelle. Tra gli elementi che sono incorporati in questo modello sono compresi il sistema a doppio schermo touch Pro Duo (migliore e completa di smartphone), sedili elettrici e il sistema di ionizzazione dell’abitacolo, ma più importante è l’aumento dello spazio interno offerto.

La strumentazione è digitale e per l’infotainment vengono utilizzati due schermi da 10 pollici. Tutto questo è completato con un display head-up a colori opzionale sul parabrezza. L’abitacolo offrirà anche sei prese USB e la possibilità di creare un ambiente Wi-Fi in cui collegare fino a 8 dispositivi. L’applicazione InControl Remote scaricabile sul telefono consente di aprire e chiudere l’auto da remoto, preriscaldare, raffreddare o localizzarla.

Il passo è più lungo di 20 mm e ciò ha permesso di aumentare lo spazio per le gambe nei sedili posteriori e aumentare gli spazi in cui lasciare piccoli oggetti; quindi, ora il vano portaoggetti è più grande e il vano centrale ha più spazio. Il bagagliaio nel frattempo è più grande del 10% (591 litri). Se i sedili nella seconda fila vengono abbassati, lo spazio raggiunge 1.383 litri.

Il posto posteriore si abbassa in maniera asimmetrica in proporzioni 40-20-40. Il marchio ha previsto che il nuovo Evoque possa incorporare rapidamente la tecnologia ibrida. In questo modo al lancio ci sarà una versione mild-hybrid di 48 volt e nel marzo 2020 la gamma sarà aumentata con una versione ibrida plug-in (PHEV) con un motore a benzina a tre cilindri.

La gamma dei motori ospiterà diesel e benzina. Tra i diesel troviamo tre varianti dello stesso motore Ingenium da due litri già noto con potenze di 150, 180 e 240 CV. Nella benzina ci saranno tre varianti del motore di due litri turbo con 200, 250 e 300 CV , sempre con trazione totale e cambio automatico.

Tra le dotazioni standard per l’intera gamma figurano la telecamera per la retrovisione e un sistema di controllo della velocità attivo combinato con il sistema di centraggio nella corsia. Il resto degli aiuti alla guida (manutenzione della corsia, frenata di emergenza e rilevatore di fatica, tra gli altri) saranno standard o opzionali a seconda della finitura. La nuova Range Rover Evoque sarà in vendita in primavera in tutto il mondo.