Hyundai e Kia

Il gruppo coreano formato da Hyundai e Kia ha un grosso vantaggio nel settore della mobilità elettrica. Infatti entrambe le società hanno nelle loro rispettive gamme una delle auto elettriche più vendute all’interno e al di fuori della Corea del Sud. Inoltre, questo gruppo automobilistico è noto anche per le numerose risorse che dedica allo sviluppo delle celle a combustibile a idrogeno. Modelli come Hyundai Nexo sono il risultato di questo investimento.

La verità è che sia Hyundai che Kia sono stati sorpresi dalla grande popolarità che stanno raccogliendo i loro ultimi veicoli elettrici. Modelli come Kia e-Niro e Hyundai Kona Electric sono gli ultimi lanci di questo tipo dal gruppo automobilistico sudcoreano. Inoltre, se guardiamo indietro, abbiamo anche la Hyundai IONIQ Electric e la prima generazione del Kia Soul EV, modello che sarà presto sostituito dal nuovo Kia e-Soul.

Per quanto riguarda la mobilità elettrica e sostenibile, le cose vanno bene per la società coreana. Ecco perché il produttore vuole aumentare gli investimenti per la sua prossima generazione di auto elettriche. Hyundai, Kia e Genesis beneficeranno di una nuova piattaforma specificamente destinata ai veicoli elettrici. Si tratterà dunque di una risposta alla piattaforma MEB del Gruppo Volkswagen.

Hyundai e Kia hanno confermato che, entro il 2025, avranno 14 auto elettriche nelle loro gamme. La prima elettrica di Genesis invece sarà una realtà nel 2021. Luc Donckerwolke, Chief Designer presso Hyundai-Kia, ha sottolineato che il team di progettazione dell’azienda presenterà proposte più ardite: “Quando si tratta di veicoli elettrici è necessario chiedersi se si vogliono lanciare auto futuristiche o più tradizionali. La nostra idea è quella di creare qualcosa che non attragga chi cerca auto classiche ma di  attirare millennial e acquirenti di auto di nuova generazione, coloro che insomma sono interessati a comprare qualcosa di inedito. “