Le vendite del primo semestre in Europa sono state colpite dal nuovo regime di controllo delle emissioni

News

Il mercato automobilistico europeo ha accusato un calo nel primo semestre per la prima volta dal 2014, con le vendite di veicoli in calo del 3,1 per cento a 8,18 milioni secondo l’associazione industriale ACEA. I marchi più performanti sono stati Lancia, Mitsubishi, Lexus, Dacia e Citroen. Una delle ragioni del declino è stata l’introduzione nell’Unione europea lo scorso anno della procedura di prova dei veicoli leggeri armonizzata a livello mondiale, o WLTP. Tutti i veicoli dovevano essere certificati entro il 1 ° settembre 2018, quindi le case automobilistiche hanno spinto le vendite di veicoli non conformi prima di tale scadenza. Come risultato di quell’ondata di vendite, che è iniziato alla fine della primavera del 2018, i guadagni nella prima metà di quest’anno sono stati più difficili da ottenere, hanno detto gli analisti.

“I confronti anno per anno resteranno difficili per il resto dell’estate, perché gli acquisti sono stati portati avanti prima dell’implementazione del WLTP”, ha detto LMC Automotive a luglio. Per prospettiva, le immatricolazioni di giugno nel 2018 hanno raggiunto il massimo storico per il mese con il mercato in crescita del 5,2 per cento, secondo ACEA. Nel giugno di quest’anno le vendite sono diminuite del 7,8 per cento. Alcune case automobilistiche di volume hanno aumentato la loro quota di mercato in modo significativo finora quest’anno, tra cui Dacia, in aumento di 0,5 punti percentuali e Citroen, in aumento di 0,4 punti percentuali. Al contrario, il marchio Volkswagen ha perso 0,4 punti percentuali.

Un leggero aumento delle vendite dello 0,5 percento in Germania, il più grande mercato europeo, è stato in parte in grado di compensare il calo tra gli altri mercati principali, tra cui Francia (-1,8 percento), Italia (-3,5 percento) e Spagna (-5,7 percento). Il mercato britannico, il secondo in ordine di grandezza in Europa, è diminuito del 3,4 per cento, un risultato relativamente buono che è stato aiutato da un ritardo sulla Brexit concesso dall’Unione europea dal 31 marzo al 31 ottobre.

“La Germania è stata la migliore in Europa nel primo semestre”. LMC Automotive ha detto. Tra i 33 marchi monitorati da ACEA, solo 12 hanno mostrato una crescita delle vendite nel primo semestre, guidati da Lancia / Chrysler (27 percento), Mitsubishi (14 percento) e Lexus (11 percento), ma tutti e tre avevano volumi relativamente bassi. Otto altri marchi hanno perso vendite ma hanno sovraperformato il mercato. Lancia è un caso insolito, hanno detto gli analisti. Il marchio Fiat Chrysler Automobiles, un tempo illustre, è ora venduto solo in Italia, dove il suo unico modello, la piccola berlina Ypsilon, è il veicolo numero 2 del paese dietro la Fiat Panda.

About author

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Laureato alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
Related posts
News

Freno a mano: sulla via dell'estinzione

News

Guida autonoma: fosche previsioni dal CEO di ZF

News

McLaren dice no ai Suv

News

Le vendite globali di SUV diminuiscono del 3,1%