Le vendite di veicoli elettrici in Cina in calo per la prima volta dopo 2 anni

News
Veicoli elettrici

Le vendite di veicoli elettrici in Cina sono diminuite del 4,7% a luglio rispetto a un anno prima, il primo calo in più di due anni. Lo hanno confermato i dati della più grande associazione dell’industria automobilistica del paese. Le vendite di EV sono scese a 80.000 unità il mese scorso in Cina. Ciò a fronte di una crescita dell’80% delle vendite di EV a giugno.

Le vendite complessive di auto nel mercato automobilistico più grande del mondo sono diminuite del 4,3 per cento a luglio, in calo per il 13 ° mese consecutivo, ha detto lunedì l’Associazione cinese dei costruttori di automobili (CAAM). Ciò ha seguito un calo del 9,6% a giugno e del 16% a maggio, nonché della prima contrazione annuale dell’anno scorso dagli anni ’90 in un contesto di rallentamento della crescita economica e di una paralizzante guerra commerciale con gli Stati Uniti.

“Il motivo principale del nuovo calo delle vendite di EV a luglio è il cambio di politiche”, ha affermato Chen Shihua, assistente segretario generale del CAAM, riferendosi alla mossa della Cina di tagliare i sussidi per EV il mese scorso. Pechino a marzo ha ridotto il sussidio per le auto elettriche a batteria con un’autonomia di 400 chilometri. Ha inoltre aumentato gli standard per i veicoli che possono beneficiare di sovvenzioni, affermando che i veicoli elettrici devono avere un’autonomia di almeno 250 chilometri, rispetto ai 150 chilometri precedenti.

CAAM ha precedentemente affermato di aspettarsi che le vendite di auto in Cina scendano del 5% su base annua a 26,68 milioni di veicoli quest’anno.  Il prolungato declino delle vendite ha portato le case automobilistiche locali da Geely a Great Wall a tagliare le aspettative su vendite e profitti. Ha anche spinto alcuni nomi globali come PSA Group a chiudere gli impianti e ad adeguare le loro forze di lavoro. Da gennaio la Cina ha cercato di incrementare il consumo di beni di ampia portata mentre l’economia n. 2 del mondo rallenta ulteriormente nel 2019 anche a causa della guerra commerciale con gli  USA.

Ma le sue misure per stimolare le vendite di automobili sono state deluse in quanto non includevano piani per allentare i controlli sull’emissione di nuove licenze per autoveicoli a combustione nelle principali città. L’implementazione degli standard di emissione EV prima della scadenza del governo centrale del 2020 da parte di 15 città e province, che rappresentano oltre il 60 per cento delle vendite di auto in Cina, hanno spaventato anche gli acquirenti e danneggiato le vendite, secondo CAAM, analisti, concessionari e consumatori.

L'autore

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Laureato alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
Potresti essere interessato a:
News

Apple aggiunge più driver al progetto per la guida autonoma

News

Bugatti: il progetto per il suv è già pronto ma il modello non è stato ancora approvato

News

Alpina B3 Biturbo: escono le prime foto spia

News

Alpina: "Limiti di velocità aumenteranno gli incidenti"