Mazda
Mazda

Un nuovo motore dalle prestazioni clamorose è stato annunciato da Mazda per il 2018. Questo inizialmente sarà previsto per la Mazda 3 ma poi arriverà in quasi tutte le auto che fanno parte della gamma della casa automobilistica nipponica. Questo propulsore sfrutterà una nuova tecnologia denominata homogeneous charge compression ignition, la quale permetterà alle auto su cui il motore verrà montato di risparmiare circa il 30 per cento sui consumi rispetto alla situazione attuale. Secondo i responsabili della casa giapponese infatti sebbene nei prossimi anni i motori elettrici subiranno una vera e propria impennata, quelli a combustione continueranno ad essere ancora per diversi anni i più venduti.

Mazda dal 2018 i nuovi motori

Mazda dunque vuole battere la concorrenza sul tempo ed offrire un motore dalle prestazioni di altissimo livello. Questo propulsore nella Mazda 3 potrebbe portare i consumi a 30 chilometri con un litro. Si tratta della seconda generazione della famiglia dei Skyactiv, motori dotati di tecnologie che tutelano l’ambiente, e che sono stati introdotti nel 2011. In pratica questa nuova tecnologia prevede che l’accensione dell’auto in questi motori avvenga mediante pressione della miscela di combustibile e aria nei cilindri. Dunque questo avverrebbe senza l’accensione delle candele e ciò renderebbe  la combustione più efficiente.

Leggi anche: Fiat Chrysler Mirafiori: diventa polo del lusso col nuovo Suv Alfa Romeo?

Mazda
Mazda

Leggi anche: Toyota: nel 2017 punta forte sul risparmio dei consumi

Questo metodo tra l’altro finirebbe anche per ridurre le emissioni di scarico. Questo dunque significa non solo un risparmio di carburante ma anche meno inquinamento. Ricordiamo che la casa giapponese punta per il 2019 ad iniziare una massiccia produzione di veicoli elettrici, che però inizialmente saranno affiancati dai veicoli tradizionali che però con questa nuova tecnologia inquineranno di meno.L’azienda nipponica si rivolge in particolar modo ai mercati statunitensi ed europei, dove le normative ambientali si stanno inasprendo sempre di più.