Mazda CX-30

Mazda ha rivelato al Salone dell’auto di Ginevra il nuovo SUV Mazda CX-30, che si trova tra il CX-3 e il CX-5. Il rivale di Nissan Qashqai si basa su Mazda 3 lanciato di recente ed è descritto come un nuovo “core model” nella line-up della società giapponese. Entro la fine dell’anno sarà in vendita in Europa, alimentato da una gamma di motori ibridi a benzina e diesel. Il crossover compatto presenta il caratteristico linguaggio di design Kodo di Mazda e utilizzerà anche i motori di ultima generazione dell’azienda, incluso il powertrain di accensione a compressione Skyactiv-X. L’azienda afferma che il CX-30 sarà un modello globale che sarà “realizzato nei principali stabilimenti della società”.

Tutti i motori a benzina offerti nella macchina saranno unità mild-hybrid, dotati di un motore azionato da una batteria da 24V. Mazda CX-30 sarà anche offerta con il motore diesel Skyactiv-D di Mazda. Tutti i modelli saranno dotati di trazione integrale bilanciata da un sistema di distribuzione della coppia centrale e saranno disponibili con cambio automatico a sei marce.

Mazda dice che il SUV è stato disegnato per riflettere la “bellezza fluente di una coupé e l’audace durezza di un SUV”. L’auto è caratterizzata da una grata audace, grande, triangolare simile a quella visto su Mazda3. Ci sono anche luci anteriori a LED opzionali e indicatori progressivi. Costruito sulla stessa piattaforma Skyactiv del 3, Mazda CX-30 è stato perfezionato per offrire una guida dinamica.

Il CX-30 è lungo 4395 mm, largo 1795 mm e alto 1540 mm e ha un passo di 2655 mm, che lo rende praticamente identico ai concorrenti di classe come Qashqai e Seat Ateca. È dotato di un bagagliaio da 430 litri, che corrisponde a quello del Qashqai. L’interno ha una cabina di guida focalizzata sul guidatore con un design ad ‘ala’ in due parti e uno schermo di infotainment centrale da 8,8 pollici angolato verso il sedile del guidatore. Il sistema presenta ciò che Mazda definisce un “nuovo sistema di guida intuitivo” ed è compatibile con Apple CarPlay e Android Auto. Il display del driver mescola i display analogici e digitali.