McLaren ha realizzato il primo telaio nel suo nuovo stabilimento a Sheffield

News

McLaren ha svelato le prime immagini della monoscocca in fibra di carbonio, la prima ad essere prodotta nella nuova McLaren Composites Technology Centre nello Yorkshire, la nuova sede del marchio britannico, dove verranno prodotti tutti i telai in carbonio della casa inglese. Queste strutture sono state inaugurate lo scorso anno dal Duca e la Duchessa di Cambridge e il principe del Bahrein Salman bin Hamad Al Khalifa e si trovano vicino all’Università di Sheffield, a poco meno di 300 chilometri dalla McLaren Technology Centre di Woking. La ragione della scelta di un luogo così lontano dalla sede della società, è dovuto ad una collaborazione tra la casa inglese e l’Università di Sheffield.

Come parte di questa collaborazione, il McLaren Composites Technology Center di Sheffield sarà utilizzato anche per attività di ricerca e sviluppo, oltre alle consuete funzioni pedagogiche per gli studenti delle scuole di ingegneria. In questo nuovo centro, tutti i telai monoscocca in fibra di carbonio che il marchio utilizza nella sua divisione di modelli stradali, saranno prodotti a partire dal 2020 e questo primo telaio presentato è, per il momento, solo un prototipo. Il telaio nella foto ha le stesse specifiche delle strutture che il marchio impiega attualmente in alcuni dei suoi modelli di strada e riceve il nome di “PLT-MCTC – 01”, che sta per “Prototype Leggero Tub – McLaren Composites Technology Centre – 01” .

L'autore

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Laureato alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
Potresti essere interessato a:
News

Lexus RX, arriva il restyling

News

ZF rende i trasporti pubblici locali intelligenti e con basse emissioni

News

Lancia Ypsilon, ecco la serie Monogram

News

Idrogeno: le Case chiedono più infrastrutture in Europa

in questo momento ti trovi Offline