Daimler

Daimler ha incaricato Goldman Sachs di aiutarla a valutare un rafforzamento della sua partecipazione nella casa automobilistica cinese BAIC motor, il suo principale partner di joint venture in Cina, hanno detto a Reuters due persone vicine alla vicenda. Le discussioni tra il gruppo tedesco e BAIC sono ancora all’inizio e il progetto potrebbe cambiare, hanno aggiunto le fonti. La società di Stoccarda detiene il 30,4% delle azioni BAIC quotate ad Hong Kong, rappresentando una partecipazione complessiva del 9,55% nel suo partner cinese, secondo il rapporto semestrale pubblicato da BAIC lo scorso giugno.

Il governo cinese e il colosso dell’acciaio Beijing Shougang detengono rispettivamente il 42,6% e il 12,8% di BAIC Motor attraverso le azioni non negoziabili della casa automobilistica. Non è chiaro se Daimler vorrebbe avere una partecipazione di maggioranza in BAIC, la cui capitalizzazione di mercato è di 4,3 miliardi di euro. Il gruppo tedesco ha rifiutato di commentare, così come Goldman Sachs. BAIC non ha risposto a una richiesta di commento. Ricordiamo infine che l’anno scorso, il gruppo tedesco ha venduto 653.000 automobili in Cina, il suo più grande mercato al mondo.

Ti potrebbe interessare: Audi a maggio presenterà il nuovo piano per recuperare il terreno perso nei confronti di Bmw e Mercedes