Mercedes-Benz

Mercedes-Benz, Volvo e Opel sono state tra le migliori case automobilistiche in termini di vendite in un mercato francese in calo dell’1% a gennaio, mentre le marche nazionali Peugeot e Renault hanno visto un calo dei volumi. Il mix di drivetrain ha continuato a evolversi, con le vendite di gasolio che sono nuovamente calate bruscamente e un significativo aumento delle vendite di veicoli elettrici.

Le immatricolazioni di auto nuove nel paese sono scese a 155.087 il mese scorso. Lo ha rivelato l’associazione di settore CCFA venerdì. Si tratta del quinto mese consecutivo di declino. Le vendite di Mercedes-Benz sono aumentate di molto con un incremento del 46 percento. Volkswagen si conferma come il marchio straniero più venduto, crescendo del 17%. Tra gli altri vincitori ci sono la svedese Volvo, le cui registrazioni sono cresciute del 33% e il marchio DS del Gruppo PSA, che ha guadagnato il 22%.

Mercedes e Volvo crescono bene in Francia a gennaio 2019

In PSA, le vendite di Peugeot sono calate del 5,9%, un raro calo delle vendite del marchio. Le vendite di Citroen sono aumentate dell’1,6 per cento e le vendite di Opel sono aumentate del 7,6 per cento. Il marchio Renault ha perso il 3,4% e le vendite di Dacia sono diminuite del 5,4%. Tra i marchi del Gruppo VW, Audi ha perso il 6,9%, Seat ha perso il 5,3% e Skoda ha mostrato una crescita modesta dell’1,5%. Il volume di Ford è calato del 15 percento. Fiat Chrysler Automobiles ha avuto un brutto mese con il calo delle immatricolazioni di Alfa Romeo che ha perso il 57 per cento, le consegne di Jeep in calo del 46 per cento e il marchio Fiat in calo del 6,8 per cento.

Tra i marchi asiatici, Nissan ha perso il 45%, mentre le vendite di Hyundai hanno guadagnato il 13%, le vendite di Kia sono aumentate del 6,7% e Toyota ha aumentato le vendite del 5,1%. Il BMW Group ha perso il 3,6 percento, con una crescita del 7,4 percento di Mini, incapace di compensare un calo del 3,6 percento per il marchio BMW.

Le vendite di auto a gasolio sono crollate a solo il 34% del mercato, un calo di 15 punti percentuali da gennaio 2017 e otto punti in meno rispetto a gennaio 2018. Le vendite di veicoli elettrici sono balzate al 2% del mercato, un guadagno significativo da gennaio 2018, quando rappresentavano solo lo 0,8%, per un guadagno mensile di quasi 2.000 unità.