MINI: la prima elettrica del brand ha poca autonomia ma l’azienda dice che va bene così

Mini

Nel corso della giornata di ieri, MINI ha presentato la sua prima elettrica, la nuova MINI Cooper SE, che arriverà sul mercato a partire dal prossimo mese di novembre con un prezzo di listino di 33.900 Euro. La vettura può contare su di un motore elettrico da 184 CV e 270 Nm abbinato ad una batteria da 32,6 kWh. I primi dati ufficiali sull’autonomia annunciati da MINI hanno fatto storcere il naso a molti appassionati ed addetti ai lavori.

La nuova MINI Cooper SE, infatti, dichiara un’autonomia di 225 chilometri, un valore ben al di sotto rispetto alle attese. Le city car elettriche di ultima generazione, come la Corsa-e di Opel, che ha un prezzo di listino di 29.900 Euro, possono contare su un’autonomia molto maggiore. Nel caso della nuova city car di Opel, ad esempio, il valore dichiarato per l’autonomia è di 330 chilometri grazie ad una batteria di 50 kWh.

Il gruppo BMW difende la scelta sull’autonomia della nuova MINI Cooper SE

Secondo Oliver Zipse, production chief del gruppo BMW di cui fa parte MINI, la capacità della batteria e, quindi, il valore dell’autonomia della nuova MINI Cooper SE è più che sufficiente. La vettura è una city car pensata per la mobilità urbana e non ha bisogno di autonomia extra per poter garantire un utilizzo completo in città.

L’aumento della capacità della batteria, secondo il manager del gruppo BMW, avrebbe comportato un netto incremento del prezzo finale della vettura, uno scenario che avrebbe creato non pochi problemi alla nuova MINI Cooper SE che dovrà fare i conti con un segmento, quello delle city car elettriche di nuova generazione, che sta registrando l’arrivo di un gran numero di novità come la Peugeot e-208, la già citata Opel Corsa-e o le future Renault Zoe e Fiat 500 Elettrica.

MINI ha, quindi, scelto di non “esagera” con la capacità della batteria preferendo realizzare una vettura con un’autonomia sufficiente e con prestazioni nettamente superiori alle dirette rivali grazie al motore da 184 CV, un valore nettamente superiore a quello proposto dalle altre city car elettriche in arrivo sul mercato.

L'autore

Web editor e blogger da più di dieci anni, sono appassionato di sport, motori e tecnologia.
Potresti essere interessato a:
Mini

Mini: ecco cosa accadrà al design delle sue auto in futuro

Mini

MINI: al Salone di Francoforte con l'elettrica Cooper SE e l'ibrida Cooper S E Countryman All4

Mini

Mini: la piccola Minor e tutte le altre novità

Mini

MINI Cooper SE: la nuova elettrica è già un successo con prenotazioni record

Lascia un commento

in questo momento ti trovi Offline