Mitsubishi L200: al via gli ordini in Gran Bretagna

News
Mitsubishi L200

Aprono gli ordini della Mitsubishi L200, pick-up di taglia europea che, con oltre 4,7 milioni di esemplari venduti dal 1978, è uno dei leader incontrastati nel sempre più affollato segmento. L’ultima evoluzione debutta in Gran Bretagna in due varianti di carrozzeria (cabina allungata e doppia) e quattro allestimenti tra cui scegliere (4Life, Challenger, Barbarian e Barbarian X). Comunemente alle ultime proposte immesse in commercio, la Casa dei Tre Diamanti propone un frontale completamente ridisegnato, in cui spicca lo scudo Dynamic Shield, il cofano più alto di 40 mm, i cerchi da 18 pollici, i proiettori a LED e gli archi passaruota squadrati.

Più tradizionale il look posteriore, con fanaleria del taglio regolare. L’abitacolo, curato nei minimi particolari, ospita volante riscaldabile, poltrone ‘automobilistiche’, più spazi portaoggetti, strumentazione con pannello a cristalli liquidi a colori e sistemi di sicurezza e ausiliari alla guida, tra cui: gli avvisi di presenza di veicoli nell’angolo cieco al guidatore (Blind Spot Warning) e di superamento della corsia (Lane Departure Warning); la frenata automatica (Forward Collision Mitigation); il controllo di stabilità del carrello (Trailer Stability Assist).

Mitsubishi L200: il pick-up apre le vendite europee in UK

Rispetto al modello che sostituisce, sospensioni con nuovi ammortizzatori e molle e uno chassis più rigido garantiscono una migliore guidabilità su strada. Questo senza sacrifici in capacità di carico, pari a 1.080 kg. L’evoluta trazione integrale 4WD adotta una nuova modalità di gestione Off Road per la marcia in fuoristrada. In discesa il sistema Hill Descent Control evita problemi grazie alla velocità automaticamente controllata, e la frenata promette di essere più efficace.

Al momento del lancio figura in un listino il solo motore turbodiesel di 2,2 litri da 150 Cv. Un’unità di 2.268 cc, certificato Euro 6d data anche la gabbia anti particolato DPF e il filtro SCR per gli ossidi di azoto, funzionante con additivo AdBlue. Provvisto di quattro valvole per cilindro, turbocompressore a geometria variabile, raggiunge il picco di potenza a 3.500 giri e una coppia motrice massima di 400 Nm, disponibile già a 2.000 giri. Abbinata la trasmissione manuale o automatica a 6 rapporti.

 

 

 

Potresti essere interessato a:
News

Lexus RX, arriva il restyling

News

ZF rende i trasporti pubblici locali intelligenti e con basse emissioni

News

Lancia Ypsilon, ecco la serie Monogram

News

Idrogeno: le Case chiedono più infrastrutture in Europa

Lascia un commento

in questo momento ti trovi Offline